Il rock di Renny Zapato con i “Distortion Reverb” in concerto il 14 giugno al Motor Fest di Catania

“Distortion Reverb”

Le vibrazioni del rock’n roll stile californiano, quello più puro e prepotente che sin dalle prime note si insinua nell’anima scatenando le endorfine positive, quello che non si può non ballare, venerdì 14 giugno, alle ore 21, al Drunk Bros, nell’ambito del Motor Fest, manifestazione promossa da Harley Davidson, inonderà il cuore di via Umberto per mano e voce di “I Distortion Reverb” band fondata e guidata dal cantante e attore Renny Zapato.

“Siamo un gruppo punk roll- dichiara Renny Zapato noto al grande pubblico per numerosi film di successo come Natale con il boss” per il grande schermo o “La mossa del cavallo” per Raiuno e “L’Onore e il Rispetto 5” per Mediaset e tanto buon teatro con Teatro Mobile di Catania con “Sogno di una notte a Bicocca” o “Romeo Q Giulietta”-, che è riuscito ad amalgamare un genere di rock’n roll molto particolare e mai scontato”.

I brani interpretati non sono quelli commerciali e spesso grazie all’ingegno di Zapato e dei suoi compagni di viaggio Simone Platania al basso, Alfonso “Fonzie” Di Natale alla batteria e Carmelo Carbonaro alla chitarra, vengono modificati e in alcuni casi stravolti diventando qualcosa di nuovo ed originale come, fra i tanti, “Diana” di Paul Anka arrangiato in versione punk rock da college americano o brand new Cadillac o rockabilly booghie in stile Jhonny Burnette.

“Sono convinto– continua Renny Zapato che presto sarà protagonista al cinema con il film western “Oro e Piombo” e “Sicily divine comedy” di Mel Stoutman che la formazione attuale di Distortion Reverb sia quella definitiva, perché nel corso degli anni ci sono stati diversi cambiamenti di line up, per quanto riguarda i musicisti, e adesso siamo pronti a lanciare il nuovo singolo “Good boys” con il relativo video diretto da Mel Stoutman per un rock’n roll trasgressivo e al fulmicotone”. Alla domande cosa prova quando sale sul palco risponde: “Una grande scossa di piacere, perché la vita è tutto un rock’n roll”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*