A Tremestieri Etneo incontro con il Gruppo di Azione Locale Etna Sud

A Tremestieri Etneo si è svolto nell’aula consiliare del palazzo di città un incontro con la cittadinanza per delineare le opportunità di finanziamento che verranno messe in campo dal Gruppo di Azione Locale Etna Sud (Gal). Presenti per l’occasione Il Sindaco Santi Rando con l’assessore Michelangelo Costantino, l’ing. Antonino Paternò coordinatore Gal Etna Sud, funzionari e cittadini.

Le richieste sono finalizzate alla promozione dello sviluppo locale nei territori del comprensorio Gal etna sud: Mascalucia, Camporotondo Etneo, San Giovanni La Punta, San Pietro Clarenza e Tremestieri Etneo.

L’evento si inserisce in un primo ciclo di incontri, in corso di svolgimento nei comuni del comprensorio, finalizzati ad avviare un’attività divulgativa e di informazione in vista della prossima pubblicazione dei bandi del piano di azione locale del Gal.

L’incontro è stato aperto dal sindaco Santi Ranno che ha delineato il percorso compiuto in sinergia con gli altri comuni e gli attori locali alla costituzione del Gal.

Il primo cittadino ha sottolineato inoltre, l’importanza dell’iniziativa quale eccezionale strumento per lo sviluppo locale. Successivamente l’ing. Paternò, coordinatore del Gal, ha introdotto assieme ai tecnici quelle che sono le bozze dei bandi relative alle prime azioni di finanziamento.

Particolarmente strategica per il Gal l’Azione 2.4, votata a finanziare con un importo di 20mila euro a fondo perduto la creazione di startup. Finalizzata alla promozione delle attività di B&B e turistiche, invece, l’Azione 1.5 finalizzata a sovvenzionare al 75% progetti per un valore complessivo di 100mila euro. Terzo bando illustrato l’Azione 1.4, a sostegno di progetti agrituristici e investimenti nel campo delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni con una contribuzione del 45% su una dotazione finanziaria di 301mila 205 euro.

Nel comparto delle energie rinnovabili, infine, l’Azione 2.3, con una contribuzione al 75% su una dotazione complessiva di 375mila euro.

A seguire i tecnici del Gal hanno risposto ai quesiti posti dai partecipanti ed invitato tutti i potenziali interessati a recarsi, previo appuntamento, nella sede del Gal Etna Sud per poter verificare quanto necessario per fruire delle opportunità offerte dal Gruppo di Azione Locale Etna Sud.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*