Bloccato e denunciato dalla Polizia giovane alla guida di uno scooter che all’alt cerca di investire i polizotti

Posti di blocco

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un giovane per i reati di violenza o minaccia a pubblico ufficiale e resistenza a pubblico ufficiale. I fatti hanno avuto inizio intorno alle 16:00 del pomeriggio di ieri,  quando una pattuglia del Commissariato Nesima in via Alogni, durante uno dei presidi predisposti dal signor Questore, intimava l’alt a un giovane a bordo di motoveicolo Honda Sh di colore grigio.

Il conducente del motoveicolo  giunto all’altezza dei due operatori accelerava repentinamente la marcia con l’intento di sottrarsi al controllo e di  travolgerli. Fortunatamente i poliziotti con prontezza  sono riusciti a scansarsi prima di essere travolti dal mezzo e il tentativo del giovane è risultato nullo. Ne è conseguito un inseguimento senza sosta, tra le autovetture per strada  incurante del pericolo che potesse arrecare a se stesso e agli altri pedoni in transito. Finalmente raggiunto e bloccato il giovane malfattore è stato accompagnato presso il Commissariato di Nesima per le formalità di rito.

Alla luce di quanto sopra citato, il giovane è stato denunciato non solo per i reati sopracitati ma gli sono stati contestate altresì tutte le altre violazioni al codice della strada. Inoltre, il proprietario del mezzo cioè il convivente della madre, ignorava del tutto che il giovane si fosse appropriato dello scooter per porre in essere l’attività delinquenziale, pertanto lo ha denunciato per appropriazione indebita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*