Dal 19 al 27 Luglio la sontuosa edizione del 49° “Giffoni Festival”, oltre 6000 giurati giudicheranno le 101 opere in concorso

Giffoni Film

Numeri impressionanti alla 49° edizione del Giffoni Film Festival (Giffoni Valle Piana 19-27 luglio), che quest’anno ha per tema “Aria” (una “promessa ecologica”), secondo elemento scelto della trilogia che il prossimo anno si chiuderà con l’arrivo della tornata di mezzo secolo. Presentata al Museo Archeologico Nazionale di Paestum dallo storico Direttore artistico e fondatore Claudio Gubitosi, la nuova ricchissima sessione del Festival dei ragazzi vanta ben 101 opere (15 italiane) in concorso suddivise in 7 sezioni competitive, attese dall’esercito di  giurati (6200 che decreteranno i vincitori del Gryphon Award) provenienti da decine di paesi di tutto il mondo. 7 anteprime, oltre 15  eventi speciali, 14 film tra maratone e rassegne, oltre 250 talent, artisti e ospiti tra cinema, musica, tv, web, scrittori, autori, imprenditori e rappresentanti delle Istituzioni, si susseguiranno senza tregua alla Cittadella del Cinema e alla Multimedia Valley, insieme a 4 sezioni Masterclass tenute dai i nomi più attuali della scena cinematografica, radiofonica, televisiva, musicale ed ecologica, 17 live gratuiti, 1 contest per artisti emergenti della scena Trap e Rap,  25 workshop dedicati all’innovazione digitale, 30 laboratori didattici e creativi e più di 200 eventi gratuiti.  In dieci giorni si stima che sciamerà per le stradine del paese campano produttore di noccioline un pubblico di 300.000 persone.

Claudio Gubitosi

Gubitosi non sta nella pelle annunciando orgogliosamente, nell’incantevole cornice di Paestum,  i suoi incontri annuali svolti con oltre 60 mila studenti, la nomina di 50 ambasciatori di Giffoni il cui passaporto verrà consegnato ai ragazzi e alle ragazze il 19 luglio dal Presidente della Regione Campania De Luca, dell’ingresso di Giffoni nel mondo della formazione e della produzione (Google arriverà per la prima volta in Campania), delle migliaia di richieste pervenute di essere “giffoners”.  “Nei prossimi mesi vareremo le prime 20 startup e 80 giovani lavoreranno a Giffoni”, ha detto Gubitosi. “Ho fatto richiesta al Ministero dei Beni Culturali per avere a Giffoni una sezione pubblica della Scuola Nazionale di Cinema, formando e diplomando giovani in sceneggiatura, animazione e documentaristica. Dopo il Piemonte, la Sicilia e naturalmente Roma, la Campania potrà, se approvata, avere questa ulteriore grande potenzialità. Lo sapremo durante la prossima edizione”.

Molti gli interventi istituzionali susseguitesi alla conferenza stampa (Antonio Bottiglieri, Presidente Scabec Spa, Società della Regione Campania per la valorizzazione e promozione dei beni culturali regionali;  Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania; Gabriel Zuchtriegel; Franco Alfieri, sindaco di Capaccio Paestum; Antonio Giuliano, sindaco di Giffoni Valle Piana;  il presidente di Giffoni Experience, Pietro Rinaldi; Titta Fiore, Presidente della Fondazione Film Commission Regione Campania. Sette come sempre le Giurie delle sezioni in concorso: Elements +3 (dai 3 ai 5 anni), Elements +6 (dai 6 ai 9 anni), Elements +10 (da 10 ai 12 anni), Generator +13 (dai 13 ai 16 anni), Generator +16 (dai 16 ai 17 anni), Generator +18 (18 anni in su) e Gex Doc-Parental Experience (sezione di documentari e cortometraggi dedicata a filmgoers e genitori), insieme ai masterclassers selezionati per i percorsi Cult, Connect, Eco e Music&Radio. 

Tre i lungometraggi fuori concorso proposti alla giuria più giovane del Festival, mentre a contendersi il Gryphon Award saranno ben 24 cortometraggi, tra i quali due italiani. Sempre   sette saranno i lungometraggi destinati agli Element +6 cui si aggiungeranno 8 cortometraggi. Amicizia, famiglia, magia e prime sfide della crescita sono i temi trattati. Storie di formazione, per  crescere e far riflettere i jurors raccontano i sette film dedicati agli Elements +10, cui vanno associati gli otto corti in competizione. Prime relazioni d’amore, elaborazione del lutto e ricerca di se stessi sono le tematiche da sempre preferite per la sezione Generator +13, in programma film inglesi, canadesi, iraniani, polacchi, tedeschi, giapponesi ed una coproduzione dei paesi nordici. L’irrequietezza dell’adolescenza è al centro dei sette  film scelti per i Generator +16, mentre la complessità dei rapporti interpersonali in contesti non sempre facili è il percorso proposto ai Generator +18 (sette lungometraggi e nove corti).  Storie vere, narrate in forma di documentario, le opere scelte per Gex Doc-Parental Experience (la sezione dedicata ai genitori, sette doc. e altrettanti corti) e ancora sette produzioni nazionali. Ma Giffoni, che è anche Maratone e Rassegne, riproporrà il 18 luglio tutta la serie di Toy Story (quattro film) e per commemorare lo storico allunaggio il celeberrimo Viaggio nella Luna di Georges Méliès (1902); 2001: Odissea nello Spazio di Stanley Kubrick (1968); Apollo 13 di Ron Howard (1995); Gravity di Alfonso Cuarón  (2013) e First Man – Il primo uomo di Damien Chazelle  (2018). Nell’anno il cui si celebrano i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la rassegna Beautiful Minds rende omaggio a uomini e donne protagonisti di storie eccezionali. In programma Shine di Scott Hicks (1996), A Beautiful Mind di Ron Howard (2002), Frida di JulieTaymo(2003) La teoria del tutto di James Marsh  (2015), Van Gogh – Sulla Soglia dell’Eternità di Julian Schnabel. In anteprima l’attesissimo spin-off della serie cult Men in black: International  basato sui fumetti di culto realizzati da Lowell Cunningham nelle sale italiane il prossimo 25 luglio. Quindi la commedia teen La rivincita delle sfigate di Olivia Wilde (nelle sale il 21 agosto). L’atteso Teen Spirit – A un passo dal sogno sarà presentato il 22 luglio dalla protagonista  Elle Fanning, che incontrerà i jurors nella Sala Truffaut e sarà premiata anche con il Giffoni Experience Award. Il 23 luglio sarà la volta di  Dolcissime, opera seconda di Francesco Ghiaccio,quindi la riproposizione del Re Leone in una nuova veste (24 luglio), un omaggio all’80° di Batman con una master class e in anteprima nazionale Batman: Hush (26 luglio).

Una vera e propria cascata di Eventi speciali (cartoni e serie animate, tra cui la celebrazione di Spongebob ed uno dedicato al Fantasy), una gragnola di ospiti (registi, attori…) il 22 luglio Shaun, Vita da pecora: Farmageddon–Il film; la presentazione della nuova serie Boez Andiamo via (coproduzione Rai Fiction – Stemal Entertainment), La Compagnia del Cigno, Aquile randage, L’amica geniale (serie HBO-RAI FICTION e TIMVISION) e ancora film in anteprima, la nuova serie di Medical (canale 5), work-shop formativi con registi, attori, sociologi, prestigiose firme del giornalismo, incontri con politici, con i ricercatori di Enea, cantanti e compositori, nuovi Talent, con il meglio della nuova musica italiana. Lo Street Fest proporrà più di 200 spettacoli (tra arte, teatro ed extra dedicati a tutta la famiglia). Previsto un focus sulla Virtual Reality (VR), un summit per lo sviluppo italiano, quindi Vivi Internet, al meglio, iniziativa sviluppata in collaborazione con Telefono Azzurro e Altroconsumo, per promuovere l’educazione civica digitale tra i giovani; un convegno dedicato agli operatori dell’informazione. Sono tutti eventi del ricchissimo puzzle di questa sontuosa edizione. Moltissimi i main partners (aziende, case editrici, imprese…), coinvolte anche tutte le reti RAI, oltre gli altri canali televisivi tra cui Sky. Il Festival potrà essere seguito tutti i giorni in diretta su http://giffonilive.tv/ Giffoni2019 sarà infatti live quotidianamente con grandi ospiti, interviste, eventi speciali e anche con nuovissimi contenuti realizzati dai jurors. Chi segue Giffoni da casa potrà partecipare alle dirette attraverso i social ufficiali del festival, inviando contenuti in tempo reale. Info su orari delle dirette e specials sono disponibili sul sito ufficiale del Festival.

Franco La Magna

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*