Poliziotti delle Volanti fermano responsabili di furto in un bar, in un megastore del centro e per possesso di arnesi da scasso

Volanti in azione

Nonostante la canicola, sono giornate d’intensa attività, quelle dei poliziotti delle Volanti, impegnati tutti i giorni “H24”, nel servizio di controllo del territorio. Oltre al prevalente ruolo di prevenzione dei reati, di pronto intervento e di soccorso pubblico, gli uomini delle pattuglie dell’UPGSP sono spesso chiamati a operare nei luoghi in cui vengono commessi i reati, identificandone e sanzionandone i responsabili.

Così, nei giorni scorsi, sono finiti nelle mani dei poliziotti i pregiudicati catanesi M.D.A. e M.S., i quali sono stati identificati e denunciati quali responsabili di un furto aggravato, in concorso tra loro, ai danni di un bar di via Etnea. I due, inoltre, erano sottoposti agli arresti domiciliari e, pertanto, sono stati indagati in stato di libertà anche per il reato di evasione.

Indagato in stato di libertà anche il catanese S.G. che, alle 6.15 del mattino dello scorso 1 agosto, è stato sorpreso tra le auto in sosta – da una delle quali aveva già rubato uno specchietto retrovisore esterno – in possesso di arnesi atti allo scasso: dovrà rispondere dei reati di furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi e/o grimaldelli.

Nel pomeriggio di ieri, infine, è toccato al detenuto domiciliare S.S.: il pregiudicato, anziché rimanere all’interno della propria abitazione per scontare la misura alternativa, peraltro richiesta dal medesimo detenuto e concessagli in sostituzione della detenzione in carcere, è stato sorpreso all’interno di un noto megastore di via Etnea, all’interno del quale aveva rubato un profumo. D’intesa col P.M. di turno, l’uomo è stato indagato in stato di libertà per evasione e furto aggravato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*