Arrestato dalla Polizia di Frontiera aeroportuale iraniano per possesso e fabbricazione documenti di identificazione falsi

Polizia di Frontiera

Nella giornata di ieri,  la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino Iraniano Rostami Norolla, classe ’90, per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, ai sensi dell’art. 497 bis del Codice Penale. Durante un’attività di verifica documentale eseguita da personale appartenente all’Ufficio  Polizia di Frontiera Aerea in servizio presso l’aeroporto di Catania, veniva controllato un uomo, diretto a Dublino che, evidentemente,  non aveva riflettuto sul  fatto che si sarebbe imbattuto nei vigili controlli effettuati dagli agenti di polizia.Infatti, l’uomo con il chiaro intento di recarsi in Irlanda ha cercato di aggirare i controlli di Polizia esibendo un passaporto ordinario bulgaro il quale, è risultato contraffatto dopo le attente ed approfondite analisi eseguite dagli esperti operatori in falso documentale. Il Rostami, inoltre, è stato trovato in possesso anche di due carte di identità, una italiana e l’altra della Repubblica Ceca, risultate anch’esse contraffatte.

Per questo motivo, l’iraniano veniva arrestato e dopo le formalità di rito, su disposizione del Procuratore  di turno, associato presso la casa circondariale di Piazza Lanza a Catania a disposizione della Autorità giudiziaria competente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*