Interventi della IV municipalità, Consiglio comunale e associazioni per eliminare le buche in via Badia a San Giovanni Galermo

Interventi in via Badia, nella foto Buceti, Castiglione, Sangiorgio, Di Vita, Montagna e Cristofaro

Alcuni sacchi di catrame, tanta buona volontà e la collaborazione dei residenti e dei comitati della zona per far tornare ad essere la parte ovest di via Badia una strada degna di questo nome. Un’area altamente trafficata, in una zona abitata da oltre mille famiglie, ma di proprietà privata e quindi non ricadente nelle competenze di Palazzo degli Elefanti. “Questo però non ci ha fermato- afferma il presidente della IV municipalità Erio Bucetiinsieme al presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione e al consigliere comunale Luca Sangiorgio abbiamo acquistato il materiale necessario ad eliminare le voragini che mettevano in serio pericolo l’incolumità dei cittadini. Alcuni residenti e il comitato #Amailtuoquartiere si sono immediatamente attivati nel darci una mano e risolvere così definitivamente il problema. Un esempio questo-prosegue Buceti- di cittadinanza attiva che sarà impiegata anche nelle prossime iniziative votate al miglioramento della nostra circoscrizione”.

Cadute dei pedoni e danni ingenti alle auto e agli scooter ogni volta che bisognava transitare per questa parte di via Badia. Questa era la realtà quotidiana descritta dai residenti della zona. “Parliamo di un problema – dichiara Giuseppe Castiglione, Presidente del Consiglio comunale di Catania – che su via Badia va avanti da anni; troppi. Mai nessuno in passato ha voluto fattivamente risolvere la questione. Oggi noi istituzioni politiche a livello circoscrizionale e comunale, con l’aiuto dei cittadini e delle associazioni, abbiamo voluto lanciare un segnale preciso di collaborazione e di partecipazione con la gente”.

“Dopo un’attenta analisi- dichiara Luca Sangiorgio, consigliere comunale e capogruppo “Salvo Pogliese Sindaco- Una scelta D’amore per Catania”- è stato riscontrato che l’amministrazione, attraverso il suo personale ed i suoi mezzi, non potava intervenire. Abbiamo deciso, di concerto con il presidente della IV municipalità Buceti e con il presidente del consiglio comunale Castiglione, di acquistare il materiale necessario ad eliminare buche ed avvallamenti. Per noi si è trattato di un atto indispensabile volto a garantire la sicurezza dei cittadini. L’ennesimo esempio dello stile e della politica del “voler fare” che ci contraddistingue sin dal primo momento del nostro mandato”.

 Niente trafile burocratiche ma senso civico e responsabilità amministrativa per risolvere piccoli ma importanti problemi quotidiani della cittadinanza all’interno del territorio di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”. A dare un grande contributo lavorando a fianco a fianco con presidente circoscrizionale, presidente del Senato Cittadino e consigliere comunale sono stati alcuni rappresentati dei residenti delle palazzine di via Badia ed i componenti del comitato #Amailtuoquartiere.

“Finalmente le buche e le altre insidie alla mobilità nella parte ovest di via Badia sono solo un lontano ricordo- dice il presidente dell’associazione- Marco Di Vitaun ringraziamento va quindi agli amministratori Buceti, Castiglione e Sangiorgio oltre al vice presidente della nostra associazione Fabrizio Cristofaro e al cittadino Giovanni Montagna che si sono rimboccati le maniche per il bene del territorio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*