Rugby World Cup 2019, debutto vincente (47-22) dell’Italia di Conor O’Shea ad Osaka con la Namibia

Azione di gioco

Parte col piede giusto l’Italia del Ct Conor O’Shea che stamattina ha debuttato nella Rugby World Cup 2019 battendo a Osaka la Namibia per 47-22 con ben sette mete. All’Hanazono Stadium gli Azzurri subiscono la meta namibiana dopo appena 5′ con Stevens e si ritrovano sotto 0-7. Il maggior tasso tecnico e il peso della mischia azzurra, però, poi prevale ed arrivano infatti tre mete (una tecnica, di Allan e di Tebaldi) ed i primi 40′ si chiudono sul 21-7. Nella ripresa l’Italia mette in cassaforte il risultato e conquista il punto di bonus con altre due mete di Padovani e Canna, prima di sedersi e subire altre due segnature degli africani. A chiudere la gara poi ci pensano le mete di Polledri e Minozzi, ma nonostante la larga vittoria l’Italia ha pagato l’emozione del Mondiale, giocando spesso sottotono e commettendo parecchi errori nelle due fasi. Federico Ruzza ‘man of the match’.

Prossimo appuntamento adesso per gli Azzurri giovedì 26 Settembre con il Canada (ore 9.45 al Fukuoka Hakatanomori Stadium), altro incontro da vincere obbligatoriamente, prima delle due gare da incubo con Sudafrica e All Blacks. Intanto, però, Azzurri momentaneamente primi nella Pool B, anche se per sperare in una storica qualificazione ai quarti occorrerà un quindici più determinato, quasi perfetto, rispetto a quello visto oggi con la Namibia che, nonostante i suoi limiti, ci ha sempre segnato tre mete e realizzato 22 punti.

Highlights Italia-Namibia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*