Canoa Polo-Coppa Campioni, la Sfre Catania vince tra le donne, Pro Scogli Chiavari tra gli uomini

Le neo campionesse d'Europa della Sfre Polisportiva Canottieri Catania

L’Eca Canoe Polo European Champioship si conclude con le lacrime di gioia delle ragazze della Sfre Polisportiva Canottieri Catania. Le rossazzurre, guidate dal tecnico Alessandra Catania, coronano il loro sogno. Nelle acque di casa, nelle salate acque del Molo di Levante del Porto di Catania, la Sfre è campione d’Europa. Grandissima prova di tutte le poliste catanesi, che infiammano il numeroso e caloroso pubblico presente in tribuna. Alla fine è un tripudio rossazzurro. La Sfre Polisportiva Canottieri Catania batte le olandesi del Keistad per 5-4. Apre la girandola dei gol Roberta Catania. Pareggia Sarissa Van Veendaal. Silvia Cogoni sigla il 2-1. Nel secondo tempo, la squadra catanese spinge con decisione. Silvia Cogoni e Roberta Catania portano la Sfre sul 4-1. Marijke Dijkman accorcia le distanze. A due minuti e 54 dalla fine il guizzo di Vittoria Russello chiude in pratica la gara. La doppietta, negli istanti finali, di Sarissa Van Veendaal serve solo per le statistiche.

La festa è tutta rossazzurra con il tradizionale tuffo in acqua di coach Sandra Catania. “Una doppia soddisfazione – afferma l’allenatore della Sfre -. Abbiamo vinto in casa e contro la squadra olandese, che negli ultimi due anni ci aveva sempre fermato. Sono felice. E’ un giorno storico ed un risultato che le ragazze strameritano”. Lacrime di gioia anche per Flavia Landolina: “Dedico questa vittoria a mia madre Alessandra. Si è battuta con tutto il Circolo Canoa Catania per organizzare le finali della Coppa dei Campioni a Catania. Vincere in casa è pazzesco”. Dopo Coppa Italia e scudetto arriva anche la Coppa dei Campioni: per la Sfre Polisportiva Canottieri Catania è “triplete”.

Protagoniste del successo: Flavia Landolina, Anna Esposito, Martina Anastasi, Vittoria Russello, Roberta Catania, Elena Gilles e Silvia Cogoni allenate da Alessandra Catania. Terza piazza per l’Hamburg (Germania), che piega l’Avranches (Francia) per 5-2 nella finalina. Le transalpine erano state superate dalla Sfre in semifinale per 5-0.

Nel maschile si conferma campione d’Europa la Pro Scogli Chiavari. Luca Bellini e compagni fanno il bis a Catania superando, in finale, i tedeschi del Liblar per 5-4 al Golden Gol dopo tre tempi supplementari. Rete decisiva di Andrea Bertelloni. Chiavari in acqua con Andrea Bertelloni, Alberto Baroni, Mattia Garrone, Jan Erik Haack, Robert Prest, Marco Porzio, Filippo Guelfo e Luca Bellini. Sul gradino più basso del podio sale la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace. I siciliani, battuti in semifinale dal Liblar (Germania) per 4-3, annichiliscono nella finalina il Berlin (Germania) con il risultato di 7-1.

“C’è un po’ di rammarico – dichiara Gianmarco Emanuele, allenatore-giocatore della Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace -. Il risultato della finale per il terzo posto dimostra che potevamo esserci noi nella finalissima. Purtroppo la semifinale non è andata come volevamo. Peccato. Giocare in casa è stato fantastico”. Per l’Ortea Palace in acqua: Gianmarco Emanuele, Fabrizio Santino, Davide Novara, Alejandro Casal Dasilva, Andrea Romano, Gianmarco Guarnera, Paolo Di Martino ed Edoardo Corvaia.

Un vero successo l’Eca Canoe Polo European Champioship organizzata in modo impeccabile dallo Jomar Club Catania del presidente Daniele Insabella con il Circolo Canoa Catania e la regia del ds Fabrizio Messina. In tutte e tre le categorie hanno vinto squadre italiane: nell’Under 18 i sardi dell’Ichnusa, nel femminile la Sfre Polisportiva Canottieri Catania e nel maschile la Pro Scogli Chiavari. Per il Circolo Canoa Catania tre medaglie: oro con la Sfre Polisportiva Canottieri Catania nel femminile, argento con il Gruppo Sportivo Canoa Catania Under 18 e bronzo con la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace nel maschile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*