EDWARD 2019 (Giornata Europea senza vittime della strada), la campagna di responsabilizzazione della Polizia Stradale promossa da Tispol

Polizia Stradale

Si chiama European Day Without a Road Death o, più familiarmente, EDWARD ed è la nuova campagna congiunta promossa dal network europeo di Polizie Stradali “TISPOL”: letteralmente, significa “Giornata Europea Senza Vittime della Strada”.

E vorremmo tutti che questo concetto ci fosse veramente familiare: sono sempre troppi, infatti, i morti sulle nostre strade, dovuti a comportamenti dissennati e pericolosissimi come l’alta velocità, l’uso del cellulare alla guida e, non per ultimo, il mancato uso di cinture di sicurezza o del casco protettivo alla guida di motoveicoli. EDWARD giunge anche a Catania grazie all’impegno degli uomini del Compartimento di Polizia Stradale Sicilia Orientale – Sezione Polizia Stradale di Catania che, da sempre impegnati nell’attività di prevenzione degli incidenti e di responsabilizzazione degli utenti della strada, la mattina del prossimo 26 settembre, dalle 9,00 alle 12,00, saranno presenti con uno stand in piazza Università, insieme agli specialisti dell’ASP, ai volontari della Croce Rossa Italiana e i rappresentanti di FIAB Catania e MONTAinBIKE Sicilia Catania.

Gli ingredienti ci sono tutti: da un lato i poliziotti con la loro esperienza e la loro capacità comunicativa per “aprire gli occhi” a quanti non considerano la grave pericolosità insita in atteggiamenti di guida sbagliati, dall’altro, gli “utenti deboli” della strada, i ciclisti i quali, tuttavia, devono prendere coscienza dell’importanza che assume anche per loro il corretto comportamento pedalando, specie su strade extraurbane. In mezzo chi potrebbe raccontarne d’ogni sorta, i volontari della Croce Rossa, sempre impegnati con il loro intervento a salvare la vita di quanti, purtroppo, rimangono vittime d’incidenti stradali.

Partecipazione importante anche quella degli uomini dell’ASP 3 di Catania che, con attrezzature tecniche specifiche, saranno pronti a dimostrare i danni causati dall’abuso di alcol o droghe per chi si dovesse accingere a mettersi alla guida i un qualsiasi veicolo in stato di ebbrezza. EDWARD significa anche Polizia Stradale nelle scuole, a contatto con gli alunni dei comuni di Catania e Randazzo, ai quali gli agenti hanno illustrato i rischi e i corretti atteggiamenti da adottare nell’uso delle arterie stradali, sia in qualità di pedoni, sia come futuri conducenti di veicoli.

TISPOL, con questa campagna informativa, tende a raggiungere l’obiettivo di riduzione delle morti sulle strade europee del 50% entro il 2020, richiamando l’attenzione di tutti sull’importanza della prudenza e dell’osservanza delle norme del Codice della Strada, alla guida di qualunque veicolo. Eppure, le sensazioni nel vedere gli esiti di un solo incidente stradale dall’esito mortale non sono minimamente comparabili con quelle che la peggior statistica, verso la quale ci stiamo avviando, potrebbe suscitare.

Gli agenti della Polizia Stradale sono da sempre presenti sulle nostre strade e, purtroppo, qualche volta hanno persino pagato con la propria vita quest’abnegazione, ma la certezza è che ci saranno sempre e sempre manterranno alti impegno e attenzione; quello che chiedono, in cambio è solo il rispetto della vita: quella propria e quella degli altri. Maggiori informazioni sull’iniziativa su https://projectedward.eu/ , dove tutti coloro che vorranno sostenere la campagna sono invitati a visitare la predetta pagina web e a cliccare sul tasto “pledge” (impegno), tramite il quale ciascun utente della strada, inserendo la propria email e il proprio nome, sottoscriverà formale impegno a rispettare le regole del codice stradale nell’ottica della riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*