Assicurazioni, il sindacato SNA compie 100 anni, a Catania ultima tappa del tour formativo

In occasione dei Cento anni dalla nascita del Sindacato degli Agenti di Assicurazione SNA, Catania ospita l’ultima tappa del tour di eventi formativi prima del Congresso nazionale del “Centenario” in programma a Rimini (i prossimi 17 e 18 ottobre) con un incontro che si terrà domani, venerdì 3 ottobre, a partire dalle 9, nell’Aula Magna del Dipartimento Economia e Impresa, dal titolo “Valorizzare il passato, migliorare il presente e affrontare il futuro”, organizzato dalla sezione provinciale. 

Dopo i saluti di Maurizio Caserta, docente Economia e Impresa, e Salvo Pogliese, sindaco di Catania, il presidente provinciale SNA Catania, Salvatore Lisi e il coordinatore regionale SNA Sicilia, Giuseppe Giardinella, introdurranno i lavori a cui parteciperanno circa 120 intermediari assicurativi. 

Interverranno Elena Dragoni, vice presidente nazionale vicario SNA e presidente EBISEP, Francesco Libutti, presidente FONAGE, Geri Villaroel, socio onorario SNA e Roberto Bianchi, direttore Sna Channel. Concluderà il presidente Nazionale SNA, Claudio Demozzi.

“La Sezione Provinciale ha un ruolo importantissimo – anticipa Salvo Lisi– perché svolge un lavoro di raccordo e di informazione nei confronti di tutti i colleghi, sia iscritti che non iscritti, e di interazione con gli organi nazionali”. “Nella sezione di Catania abbiamo solo 75 iscritti su un totale di 275 agenti iscritti al Rui, appena 1/3 –  prosegue Lisi– c’è un problema generale di rappresentanza e partecipazione, da cui dobbiamo ripartire”.

“Una professione che negli anni è cambiata ma che ha mantenuto centrale il ruolo sociale nei confronti di tutti i cittadini – dice Lisi – Un ruolo che continuiamo a difendere nonostante subisca qualche smottamento anche da parte delle stesse compagnie assicurative che da una decina di anni a questa parte affrontano crisi di mercato e concorrenza selvaggia a discapito, a volte, proprio degli intermediari, che pure dovrebbero rimanere i migliori alleati”.

Ai partecipanti verranno riconosciute 6 ore formative, valide ai fini IVASS, previo superamento test di verifica finale su piattaforma. Le partecipazioni verranno accettate in base all’ordine di arrivo e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*