In occasione delle Ottobrate si rafforzano i servizi micologici, per garantire il consumo di funghi spontanei in piena sicurezza

A partire da venerdì 4 ottobre, in occasione delle feste e delle sagre del mese (cosiddette “Ottobrate”) e dalla maggior presenza, nel territorio, di funghi freschi eduli spontanei, l’Ispettorato Micologico del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, come ogni anno, ha programmato le aperture straordinarie degli Sportelli micologici di Pedara, Trecastagni e Zafferana Etnea nei fine settimana, al fine di consentire, ai cittadini, il consumo di funghi in sicurezza.

Gli Sportelli micologici dei tre centri pedemontani resteranno operativi sino al 27 ottobre, secondo i seguenti orari e presso le sedi indicate:

Tutti i venerdì di Ottobre, dalle ore 16.00 alle 18.00

Trecastagni, presso Ufficio sanitario Asp di Catania – Via Cavour, 4

Tutti i sabato di Ottobre, dalle ore 8.00 alle 11.30

Pedara, presso Poliambulatorio Asp di Catania – Via Etnea, 56

Tutti i sabato di Ottobre, dalle ore 16.00 alle 18.00

Zafferana Etnea, presso Guardia Medica – Via Giardini

Tutte le domeniche di Ottobre, dalle ore 8.00 alle 11.00

Zafferana Etnea, presso Guardia Medica – Via Giardini.

Per ampliare la fascia oraria di apertura, durante tutto il periodo di attività dell’Ispettorato Micologico (sino al 30 novembre), lo Sportello micologico di Cerza di San Gregorio resterà aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle ore 14.00.

In corrispondenza con l’aggiornamento annuale dei micologi aziendali, dal 14 al 18 ottobre sarà aperto esclusivamente solo lo Sportello micologico sito a Catania in Viale Vittorio Veneto, 31, con i seguenti orari:

lunedì: dalle ore 8.00 alle 10.00;

da martedì a venerdì: dalle ore 8.00 alle 9.00.

Presso gli sportelli micologici verranno assicurati i seguenti servizi:

  • esame di commestibilità dei funghi freschi spontanei raccolti da privati ad uso proprio (a titolo gratuito)
  • rilascio certificazione commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati alla vendita al dettaglio, ivi compresi quelli destinati alla ristorazione pubblica (previo pagamento di 1,00 euro per chilogrammo su c/c 49436850 ASP Catania Causale “diritti sanitari ispettorato micologico”).

I micologi aziendali, in questi giorni, stanno esaminando numerosi funghi freschi spontanei raccolti da privati.

Si segnala, invece, un caso di intossicazione di un intero nucleo familiare (di cui 3 minori), per il consumo di funghi freschi spontanei della specie Omphalotus olearius, raccolti in montagna e, purtroppo, non sottoposti al controllo presso gli Sportelli micologici.

La raccomandazione che si rivolge all’utenza è di usufruire di tale servizio, messo gratuitamente a disposizione dei cittadini per consentire il consumo in sicurezza dei funghi freschi spontanei commestibili.

Qualora, malauguratamente, fosse necessario recarsi presso il Pronto Soccorso per sintomi di intossicazione o avvelenamento si ricorda, ove possibile, di portare sempre con sé i residui di funghi crudi e/o cotti, per agevolare il riconoscimento dei funghi.

Relativamente all’acquisto in sicurezza dei funghi freschi spontanei si raccomanda, a tutti i consumatori, di richiedere sempre al venditore di esibire il certificato di abilitazione alla vendita e soprattutto di acquistare esclusivamente funghi in possesso della certificazione della Asp.

Tale certificazione garantisce la commestibilità dei funghi e riporta altresì la data entro la quale gli stessi vanno tassativamente consumati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*