Km Blu, i nuovi corsi del primo network di servizi a misura di professionista

L’aula meeting di Blu Lab Academy ha ospitato la conferenza di presentazione di Km Blu, il primo network di servizi a misura di professionista.

Km Blu è la nuova frontiera, un network innovativo ad Impronta Green, indirizzato ad operatori del settore enogastronomico, manageriale e ristorativo.

“Il nostro obiettivo è ampliare sulla base di una relazione di reciprocità in cui si dà e si riceve tempo, competenza o informazioni, la propria rete di contatti professionali, moltiplicandoli e rafforzandoli nel tempo” ha dichiarato Alfio Visalli, Presidente e docente dell’Accademia.

Grazie alle numerose attività progettate e sviluppate dentro e fuori porta, Blu Lab Academy ha presentato più di otto percorsi professionali e formativi, arricchiti dalla seconda edizione della Masterclass Experience Sicilia, che partirà da Gennaio 2020, affidato alla docenza degli chef Massimo Mantarro, Alfio Visalli (responsabili didattici), Vincenzo Cinardo, Seby Sorbello, Francesco Patti e Francesco Gambacorta.

Tutto lo staff ed i docenti hanno sottolineato quanto, oggi più di ieri, sia determinante la formazione del personale, mezzo e obiettivo per competere sul mercato. Verticalizzare le conoscenze per aumentare il valore di preparazione non solo dell’impresa ma del singolo professionista.

Alle aziende dell’agroalimentare che desiderano avvicinarsi a questa grande rete, Km Blu offre un piano comunicativo finalizzato ad accrescere il sentimento di fiducia su un ampio bacino di follower già acquisiti ed a stimolare un attento interesse in nuovi gruppi di utenti targettizzati attraverso i più recenti strumenti di marketing online. Il tutto curato da IdLabProject.

Il progetto Km Blu è frutto di sinergia, amicizia e unità di visione tra coloro i quali hanno deciso di aderire e di mettere a disposizione un contenuto di esperienza e professionalità maturata in tanti anni di carriera e quindi di sacrifici. Qualità ed alto livello con illustri docenti di cucina e di management che svilupperanno un piano didattico di grande spessore, accessibile a corsisti motivati e privilegiati.

Gli chef presenti, Massimo Mantarro, Seby Sorbello, Francesco Gambacorta ed Alfio Visalli hanno illustrato i diversi obiettivi che i corsi si prefiggono di raggiungere, rendendo la persona protagonista del proprio sviluppo, spingendola oltre la zona di comfort. Blu Lab Academy consapevole del futuro della formazione, vuole alimentare un network strategico con enti di ricerca, università, partnership con i quali attivare progetti innovativi. Fare sharing di competenze al fine di massimizzare il risultato, attraverso il confronto ed il costante aggiornamento in linea con le esigenze del territorio.

Pragmatico il pensiero espresso dal giornalista Gioacchino Bonsignore, il quale definendo come Europea e moderna, l’atmosfera percepita, ha valutato “fuorviante” l’eccesso di offerta che da ultimo si è creata nell’ambito delle scuole di cucina, troppo spesso poco affinate e adeguate. Felice di assistere ad un impegno così ambizioso, dedicato alla formazione, in una terra come la Sicilia che merita tantissimo nel rispetto della sua storia, fondamento della cucina italiana.

Nei loro interventi, in qualità di docenti ed organizzatori dei master, Isidoro Bonarrigo, Maurizio Micari unitamente ad Andrea Scirè, Tiziana Scuderi con Roberta Romano hanno anticipato il corso di Restaurant Manager che inizierà tra qualche giorno.

Il sommelier Salvo Di Bella ha augurato allo staff di conseguire i risultati attesi e sperati, dallo stesso sempre condivisi, proponendo percorsi di avvicinamento al vino, tutt’ora presenti nei programmi formativi di Blu Lab Academy.

Non sono mancati i ringraziamenti allo staff di Blu Lab Academy, all’amministrazione curata da Melina Di Paola, a Salvo Ferlito che insieme ad Alfio Visalli già diversi anni fa ha creduto nella nascita e sviluppo dell’accademia.

La serata si è conclusa con una speciale ed apprezzata accoglienza riservata dal Ristorante Sabir Gourmanderie di Zafferana Etnea che ha accolto gli ospiti con un curatissimo ed elegante aperitivo “gastro artistico”, curato dal titolare, chef Seby Sorbello, perfetto nel trasmettere in modo delicato e qualitativo i must della sua cucina, rafforzando, ancora una volta, la grande importanza legata ad una buona formazione.

Di Michele Minnicino 71 Articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*