“Prospettive”, film che raccontano le culture a Catania dall’11 al 13 ottobre

Trame di Quartiere organizza la seconda edizione di “PROSPETTIVE” quest’anno dedicata ai “film che raccontano le culture”. La rassegna cinematografica si svolgerà a Palazzo de Gaetani (via Pistone 59), sede di Trame di Quartiere, dall’11 al 13 ottobre 2019 nello storico quartiere di San Berillo a Catania, luogo di incontro di molte culture.  Anche quest’anno proponiamo una riflessione attraverso il cinema intorno a tematiche che hanno bisogno di una apertura a prospettive nate dall’osservazione diretta della realtà complessa in cui viviamo.

La prima edizione della rassegna, svoltasi lo scorso anno in ottobre, dedicata ai ‘film che raccontano le città’ era stata organizzata grazie al bando Cineperiferie promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali. Quest’anno abbiamo voluto dare continuità alla rassegna coerenti con la progettualità di Trame che riconosce nel cinema e in particolare nel cinema indipendente e nel documentario la capacità di analisi e coinvolgimento nell’ampliare e approfondire conoscenze, attivare scambi e accendere dibattiti.

 “Film che raccontano le culture” è il tema scelto quest’anno ove il termine cultura è da intendersi come azione di interpretazione che soggetti fanno del proprio vivere. Cosa è e quale è la mia cultura se sono immigrato? Quali conflitti nascono e quali risultati derivano dall’ibridazione tra culture? Fino a che punto conflitti e ibridazioni sono riconoscibili su un territorio e quali riflessioni possono stimolare? Come viene declinato il tema delle culture rispetto all’abitare? Queste domande indicano un senso, una direzione, permeano l’intera rassegna, sono alla base della scelta dei film.

Per questa seconda edizione i film sono stati scelti dal Festival del cinema africano, dell’Asia e America latina di Milano che da decenni contribuisce alla divulgazione di opere provenienti dal sud del mondo, di difficile reperimento in Italia, e dal Festival internazionale Fotogramma d’Oro di Messina che ogni anno porta in Sicilia cortometraggi di notevole interesse da tutte le parti del mondo.

Cortometraggi tutti i pomeriggi a partire dalle ore 18:00. La prima sera, 11 ottobre ore 19:45  proietteremo il film ‘Wallay’, la storia di Ady, tredici anni francese, che fa un viaggio in Burkina Faso dai parenti e scopre che la sua famiglia e l’ Africa sono diverse da come se le immaginava.

La sera di sabato 12 ottobre sarà presentato il progetto di Alessandro De Filippo ʽSharing Congoʼ, un progetto di comunicazione delle attività svolte dalle associazioni Waibrahimo e Wartoy nella regione del Kivu, in Repubblica Democratica del Congo. Un lavoro fotografico accompagnato dalla narrazione dell’autore utile anche per comprendere le contraddizioni della nostra ricca Europa e del suo rapporto, per nulla limpido, con il continente africano.

Alle ore 21:15 di sabato 12 ottobre presenteremo in anteprima siciliana il film ‘The valley’ (2019) del giovane regista Nuno Escudeiro, premiato dai principali festival internazionali, Hot Docs fra tutti. Il film racconta l’attuale situazione al confine franco-italiano dove donne e uomini comuni lottano per mantenere il senso di moralità fra esseri umani e iniziano a rimodellare le leggi nazionali applicando lo strumento della disobbedienza civile.

All’interno della rassegna è indetto il Concorso per Cortometraggi Prospettive 2019. Scopo del concorso è favorire l’utilizzo del linguaggio cinematografico come strumento d’indagine sul presente e la realtà, stimolando uno sguardo positivo e attivo, favorendo lo stravolgimento delle consuete “prospettive” stereotipate su luoghi, persone, comunità e culture. Abbiamo spostato la dead line al 7 ottobre e stiamo selezionando i corti finalisti del Concorso che saranno proiettati la sera di domenica 13 ottobre. Tutti possono fare parte della giuria popolare che decreterà il vincitore del concorso.

Le proiezioni sono gratuite e i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

La manifestazione, patrocinata dall’Accademia di Belle Arti di Catania, da Ophelia Unict, vedrà tra i partner principali il Comitato Cittadini Attivi San Berillo con una collaborazione che mirerà a includere nello staff della rassegna gli abitanti del quartiere San Berillo in un’ottica di inclusione sociale e partecipazione.

Per conoscere nel dettaglio il programma della manifestazione è possibile visitare il sito http://www.prospettive.tramediquartiere.org

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*