Al via la V Stagione del CoderDojo Etneo al DIEEI della Cittadella Universitaria

Dopo il successo delle quattro edizioni del progetto CoderDojo Etneo che hanno coinvolto oltre 3.760 studenti per un totale di 180 classi, APS Palestra Per la Mente organizza, 3 nuovi laboratori al DIEEI della Cittadella Universitaria di Catania per offrire ai ragazzi supporto e strumenti per esplorare il Pensiero Computazionale e le STEM con il Coding e la Robotica.

Qual’è il lavoro del futuro? Questa è la domanda da cui APS Palestra Per la Mente ha deciso di partire nella creazione della 5° stagione del CoderDojo Etneo , programma didattico di Coding e Digital Skills dedicato ai giovani tra gli 6 e i 16 anni, ai genitori e agli insegnanti ed operatori educativi realizzato grazie al supporto del gruppo promotore dell’Associazione di Promozione Sociale di cui fanno parte oltre ad insegnanti innovatori anche developers, economisti, manager, giornalisti, pedagogisti e psicologi.

Secondo uno studio del WEF, infatti, il 65% dei bambini che frequentano oggi la scuola primaria farà un lavoro che oggi non esiste. Di conseguenza, è sempre più importante che i ragazzi apprendano competenze trasversali per essere preparati ad affrontare le sfide future. Il progetto Coderdojo Etneo, attraverso una metodologia didattica incentrata sul Creative Learning, il mentoring ed attività di gruppo interattive, avvicina i giovani esploratori del digitale accompagnanti dai loro genitori al Pensiero Computazionale per apprendere competenze quali il Problem Solving e Design Mindset, ma anche soft skills come imparare a prendere l’iniziativa, essere cittadini attivi e responsabili, lavorare in team. Coderdojo Etneo offre inoltre la possibilità ai genitori che accompagnano i giovani partecipanti di partecipare a incontri ideati per agevolare la partecipazione digitale dei cittadini incentrati sull’utilizzo delle risorse disponibili sui potali Scuola in Chiaro, Open Coesione e Generazioni Connesse.

Sabato 12 Ottobre, dalle 16:00 alle 19:00, riprende l’attività del CoderDojo Etneo, il progetto divulgativo per giovani e giovanissimi esploratori del digitale che consentirà ai 220 partecipanti, 43% di partecipazione femminile, di approfondire gratuitamente la conoscenza del Coding allenando, al contempo, le proprie abilità di Problem Solving ed imparando ad Utilizzare il Web in modo Attivo e Responsabile. 74 le Istituzioni Scolastiche rappresentate, ben 13 dalle Provincie limitrofe.

Anche quest’anno il club CoderDojo più grande in Sicilia sarà ospitato dal DIEEI dell’Università di Catania, con molte aule a disposizione e la possibilità di utilizzare strumenti all’avanguardia, sarà possibile ampliare l’età massima per partecipare a 16 anni, così da rendere possibile la partecipazione ai giovani studenti dei primi anni delle Superiori che potranno imparare a creare un App e cimentarsi il robot NAO che grazie alla Prof.ssa Giordano, docente di Sistemi cognitivi e Intelligenza Artificiale, sarà utilizzato in alcune lezioni.

Tre le date in programma per questa 5° stagione, con l’obiettivo di raggiungere i 1000 partecipanti fra i giovani esploratori del digitale e le 150 Istituzioni Scolastiche aderenti all’iniziativa:

– 12 ottobre 2019

– 15 febbraio 2020

– 9 maggio 2020

Nel corso delle 3 ore di ogni incontro i giovani partecipanti avranno modo di creare un videogioco utilizzando software gratuiti creati dal MIT di Boston o programmare un robot ideato per l’apprendimento del Coding; queste attività vengono pianificate e progettate con cura dai soci e volontari dell’associazione con il fine di essere utili a consolidare la conoscenza dei partecipanti su materie curricolari o correlate all’educazione civica, ed ecco quindi i giovani esercitarsi a creare un videogioco utile a ripassare le tabelline, o il sistema solare…senza disdegnare tematiche come la raccolta differenziata ed il rispetto dei segnali stradali.

Per tutte le informazioni su modalità di partecipazione e attività programmati nel corso degli appuntamenti è possibile consultare il sito www.palestraperlamente.org

oppure scrivere a conttattaci@coderdojoetneo.it

Per partecipare necessario iscriversi nel sito dedicato, eventi.coderdojoeteno.it, ed attendere la conferma; il numero dei posti disponibili è variabile in ragione del numero dei volontari che danno la loro disponibilità.

Il programma didattico del Coderdojo Etneo è a disposizione dei docenti delle Istituzioni Scolastiche che vogliono approfondire le modalità didattiche digitali per svolgere tematiche curricculari come Storia, Geografia, Matematica, Geometria e STEM; previsto per loro un percorso di affiancamento ai Mentor di APS Palestra Per la Mente che consentirà di utilizzare quanto appreso con gli alunni del proprio Istituto e se ne hanno piacere diventare Ambassador del Coderdojo Etneo.

Tante le novità in questa stagione

Carlo Puglisi, referente siciliano della European CodeWeek, “abbiamo individuato strumenti innovativi che faciliteranno la conoscenza fra più giovani del HTML e Python, senz’altro in questa stagione il CoderDojo Etneo intratterrà giovani e genitori in attività di educazione digitale che potranno agevolmente continuare a casa.”

Ciro Oriti, delegato allo sviluppo didattico “presenteremo nei primi mesi del 2020 le prime attività che coniugano l’abilità di programmare con oggetti e strumenti, l’idea è quella di supportare un gruppo di giovani nei rudimenti della Domotica e IoT”

Paolo Ganci, responsabile volontari “durante l’estate la comunità di esperti ed insegnanti ha lavorato a nuovi progetti che possano rappresentare un banco di prova per quei ninja che ci seguono da tanto tempo e hanno maturato le abilità necessarie a partecipare al contest mondiale organizzato dalla Fondazione CoderDojo, i Coolest Project; con questi nuovi progetti potranno allenarsi per partecipare con profitto alle fasi di selezione previste fra qualche mese ”

Giovanna Giannone, referente del progetto nei confronti delle scuole del territorio “tanti sono gli insegnanti che in questi anni si sono avvicinati al nostro progetto, per loro e per quanti ancora non lo conoscono abbiamo deciso di dedicare delle date anche a loro; nel corso dei prossimi mesi organizzeremo dei momenti laboratoriali dove sara possibile imparare a creare un’unità didattica digitale da utilizzare a loro discrezione nelle attività digitali previste dall’Istituto di appartenenza. Tutto è pronto per avviare il TeacherDojo Etneo.”

Palestra Per la Mente è un’associazione di promozione sociale che si occupa di educazione al digitale. Poggia la sua azione sui 55 soci ed i 75 volontari che grazie alle loro competenze e disponibilità ci hanno consentito di raggiungere dopo 4 anni di attività degli importanti risultati:

– poco oltre 210 ore di formazione docenti – poco meno di 1900 ore di formazione bambini

– 42 laboratori CoderDojo Etneo con una media presenze di 40 giovani ad incontro.

– 22 le Istituzioni Scolastiche in Sicilia che hanno scelto di collaborare con noi per l’esecuzione di progetti PON e POR correlati alle tematiche del Coding, della Robotica.

Dalla data di costituzione, luglio 2014, ad oggi ci adoperiamo per raggiungere la nostra missione, ridurre la distanza tecnologica fra bambini e genitori attraverso incontri gratuiti aperti ai giovani e agli insegnanti, queste attività di Digital Angel vengono svolte nelle scuole nel corso delle ore curriculari o con dei webinar per gli insegnanti nel pomeriggio inserendo attività orientate alla prevenzione del Cyberbullismo ed all’Educazione Civica Digitale.

Per svolgere queste attività utilizziamo strumenti gratuiti definiti dal MIUR e dalla Commisione Europea o creati da Università internazionali per favorire la diffusione del pensiero computazionale e l’utilizzo del web in modo attivo e responsabile, fra questi importante citare: – Programma Il Futuro – L’Ora del Codice – AppLab – Generazioni Connesse – A Scuola di Open Coesione – Scratch – AppInventor – Open Coesione – Scuola in Chiaro – Coolest Project – Fondazione CoderDojo

Le persone chiave con indicazione delle aree d’attività: Alessio Vasta – coordinamento Carlo Puglisi – digital mentor Paolo Gangi – responsabile volontari Ciro Oriti – sviluppo didattico Luigi Arancio – sviluppo tecnologico Giovanna Giannone – delegato MIUR Salvatrice Belfiore – delegato MIUR Luana La Guzza – delegato Dipartimento Pari Opportunità Simone Di Stefano – progetti di eccellenza

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*