Arrestato dalla Polizia extracomunitario per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e lesioni ai danni di privati

Controlli della Polizia

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha arrestato  Jollow Mohamed, nato in Guinea, classe 2001, senza fissa dimora, per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento ai beni dello Stato e lesioni ai danni di privati.

Nello specifico, nel tardo pomeriggio la volante in transito in viale Libertà veniva fermata da un minore, in forte stato di agitazione, che riferiva che all’ingresso del terminal degli autobus sito in via Archimede era in corso una colluttazione e che era stato poco prima aggredito da un uomo di colore. Pertanto, gli agenti si portavano immediatamente sul posto, dove vi era una guardia giurata che tentava di contenere un extracomunitario, che scalciava e si dimenava urlando.

Gli operatori tentavano di calmare il soggetto per farlo salire nell’autovettura di servizio per poi accompagnarlo in Questura. Nonostante ciò, il Jollow continuava ad urlare e a sferrare calci, una volta assicurato all’interno della volante, l’uomo non accennava a calmarsi e durante il tragitto per arrivare in Questura sferrava calci violentissimi al finestrino posteriore destro danneggiando in modo considerevole il vetro e la portiera. Ristabilita la calma, presso gli Uffici della Questura si procedeva a un’accurata ricostruzione dei fatti, così come esposti in denuncia dalle vittime dell’aggressione e dalle guardie giurate intervenute in loro soccorso.

Si è potuto appurare che, l’uomo aveva chiesto a due minorenni, una ragazza di 13 anni e l’altro di 17, di aiutarlo ad accendere il motorino e non soddisfatto dell’aiuto che i due giovani gli avrebbero prestato andava letteralmente fuori di testa, sferrando pugni contro i due minori, che venivano prontamente difesi dalla guardia giurata presente sul posto, anch’essa colpite con altri pugni.

I due minori venivano accompagnati da personale del 118 presso il pronto soccorso di un nosocomio cittadino, dove a causa delle contusioni riportate venivano refertati il minore con 10 giorni di prognosi per trauma cranico e la minore con 6 giorni di prognosi.

Mentre la guardia giurata aggredita, anch’essa visitata in ospedale, veniva refertata con 10 giorni di prognosi per trauma toracico ed escoriazioni sparse. A seguito dei colpi subiti dal Jollow nel corso della colluttazione anche i due poliziotti intervenuti dovevano fare ricorso alle cure mediche, riportando entrambi una prognosi di giorni 15 per traumi e distorsioni.

Il Jollow, che a seguito degli accertamenti esperiti risultava aver presentato la richiesta di soggiorno per motivi umanitari, veniva arrestato e su disposizione del PM di turno tradotto nella Casa Circondariale di Piazza Lanza in attesa della convalida del GIP.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*