Guida Michelin 2020: a Taormina chef Roberto Toro riceve la prima stella, premiato Otto Geleng, il ristorante gourmet di Belmond Grand Hotel Timeo

Il ristorante Otto Geleng firmato da Roberto Toro, Executive Chef del Belmond Grand Hotel Timeo a Taormina, riceve la prima Stella Michelin ed entra così nell’edizione 2020 della guida gastronomica più attesa e desiderata al mondo.
 
Un risultato che nasce dall’amore dello Chef Toro per la propria Sicilia e per quei sapori intensi che gli sono stati tramandati fin da bambino.“Sono tornato in Sicilia dopo diverse esperienze all’estero perché era forte la voglia di costruire qualcosa di importante nella mia terra” afferma Toro. “Sono emozionato e orgoglioso per questo traguardo. La Guida Michelin è un riconoscimento ambitissimo e sono profondamente grato al grande lavoro di squadra che ha portato il ristorante Otto Geleng a questo risultato”.
 
Robert Koren, Senior Vice President EMEA di Belmond, condivide l’entusiasmo per questo traguardo: “Sono molto orgoglioso di Roberto e di tutto il team di Taormina che ha creduto e lavorato con passione per dare vita all’esperienza unica del ristorante Otto Geleng. Questo risultato è un riconoscimento importante per Belmond Grand Hotel Timeo, per la Sicilia e per il gruppo Belmond. La gastronomia è uno dei pilastri su cui si basa il senso di autenticità e la nostra cultura dell’ospitalità, fatta di esperienze culinarie indimenticabili”.  

Otto Geleng
Il ristorante Otto Geleng è stato inaugurato nella stagione 2018 e nasce come omaggio al pittore tedesco che per primo vide in Taormina una meta di alto livello turistico. Ospite di casa La Floresta, Otto Geleng convinse la famiglia ad aprire il Timeo nel 1873. Fu il primo hotel in città.
Il decòr del ristorante traduce l’eleganza tipica delle ville siciliane di un tempo, dove la tavola era epicentro per accogliere gli ospiti più importanti. Volutamente intimo, il piccolo ristorante gioiello accoglie solo “otto” tavoli da 2, incorniciati in un terrazzo fiorito e affacciati sulla baia di Naxos e sul maestoso Etna.
Il team del ristorante Otto Geleng vede accanto a Chef Roberto Toro: Stefano Lo Giudice (Food&Beverage Manager), Giuseppe Privitera (Restaurant Manager), Simona Di Goro (Maitre Sommelier).
 
Roberto Toro
Siciliano, classe 1975, Roberto Toro cresce in una famiglia contadina a Palagonia, vicino Catania. Dopo aver conseguito il diploma alberghiero, inizia a viaggiare e confrontarsi con nuove tradizioni culinarie, ma il suo stile rimane legato alle radici della cucina territoriale. Nel 2006 Roberto decide di tornare in Sicilia, al Belmond Grand Hotel Timeo, di cui è Executive Chef dal 2012.
 
La cucina di Roberto si basa sull’equilibrio e l’armonia tra sapori semplici e prodotti genuini. La sua filosofia di cucina è influenzata dalle memorie di bambino e dai giorni trascorsi in cucina con la sua famiglia. I suoi piatti richiamano i colori, gli odori e i sapori della sua infanzia – le arance rosse coltivate dal padre, l’odore del pane fresco fatto in casa da sua madre e la salsa di pomodoro preparata dalla nonna.
 
Nel 2017 Toro si è occupato della cena di gala per i Capi di Stato partecipanti al G7 di Taormina, ha inaugurato la Settimana della Cucina Italiana negli Stati Uniti presso l’Ambasciata Italiana a Washington e ha pubblicato il suo primo libro, Piacìri, un invito alla scoperta delle località meno note della Sicilia attraverso i profumi, i colori e i sapori degli ingredienti autoctoni.

www.belmond.com

Belmond Ltd., parte del Gruppo leader mondiale nel segmento lusso LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton, è da oltre 40 anni il marchio pioniere nel settore dei viaggi di lusso grazie a una collezione di esperienze uniche in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo.
Dall’acquisizione dell’iconico Hotel Cipriani a Venezia nel 1976, Belmond ha continuato a elevare gli standard di settore offrendo ai viaggiatori di tutto il mondo la possibilità di vivere avventure sorprendenti e indimenticabili per terra e per mare, garantendo il giusto mix di relax ed esplorazione e conquistando il pubblico internazionale.
Il portfolio comprende 46 proprietà presenti in 24 Paesi, di cui fanno parte 3 safari lodge di lusso, due crociere fluviali, sette itinerari su rotaia – fra cui l’iconico Venice Simplon-Orient-Express – e il leggendario club ‘21’, uno dei ristoranti più rappresentativi di New York. Dagli indirizzi iconici di città come il Belmond Cadogan Hotel di Londra e il Belmond Copacabana Palace di Rio de Janeiro ai rifugi privatissimi come Belmond Cap Juluca ad Anguilla e Belmond Residence d’Angkor in Cambogia, ogni incredibile proprietà del Gruppo vanta una personalità senza tempo e racchiude in sé le caratteristiche fondamentali del brand: patrimonio storico, artigianalità e la reputazione di un servizio genuino e inimitabile in location senza pari che permette di offrire esperienze d’eccezione capaci di elevare lo spirito

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*