Problema traffico e sicurezza stradale nella III municipalità, le richieste dei consiglieri Orazio Grasso e Antonio Basile

Via Imbriani, strada pericolosa

Quattro incidenti nel giro di pochi giorni sono decisamente troppi in via Imperia. Ma quando si parla di sicurezza stradale molte altre vie, negli ultimi anni, sono state al centro delle proteste e delle richieste di sicurezza da parte dei cittadini della III municipalità. “Come consigliere della circoscrizione di “Borgo-Sanzio”- spiega Orazio Grassoinsieme al collega Antonio Basile, mi sono attivato per portare all’attenzione dell’amministrazione le strade maggiormente a rischio nel nostro territorio nel corso di varie sedute di consiglio circoscrizionale. E’ bene ribadire che la nostra municipalità è piena di scuole ed è caratterizzata da un fortissimo flusso veicolare che soprattutto dalla circonvallazione, da via Vincenzo Giuffrida e da Corso Italia si ripercuote nel resto del quartiere”.

In sostanza gli ultimi incidenti nei pressi del viale Sanzio deve far riflettere istituzioni, associazioni e semplici automobilisti sui rischi che si corrono ogni giorno sulle strade catanesi. Per queste ragioni i consiglieri della III municipalità- Orazio Grasso e Antonio Basile– chiedono  che alcune vie siano messe in sicurezza con un piano di interventi che preveda tra l’altro passaggi pedonali rialzati, controlli costanti delle pattuglie municipali e perfino l’impiego dell’autovelox. Ovviamente qualsiasi provvedimento istituzionale non può bastare se, alla base di tutto, manca il senso civico o la responsabilità di tutti coloro che si mettono alla guida. Da via Imbriani fino al viale Vittorio Veneto, passando per via Giuffrida, Corso delle Province e viale Sanzio tra cambi di marcia e manovre pericolose basta anche un piccolo incidente per paralizzare la viabilità in una zona altamente trafficata. La sera poi, quando il flusso veicolare diminuisce di intensità, non manca mai chi sfreccia a tutta velocità rischiando di travolgere il malcapitato di turno. In passato su via Renato Imbriani e nelle arterie limitrofe erano state proposte l’installazione di passaggi pedonali rialzati per consentire l’attraversamento in totale sicurezza da parte dei pendolari che devono raggiungere il posto di lavoro oppure dei genitori che devono accompagnare i figli in uno dei tanti istituti scolastici presenti nel rione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*