Scoperta dalla Polizia piantagione di marijuana indoor a Belpasso, sei gli arrestati

La piantagione di marijuana

La Polizia di Stato ha arrestato Luca Spampinato, (cl.1994), Santo Davide Riela, (cl.1989), Giuseppe Di Mauro, (cl.1989), Salvatore Musumeci, (cl.1974), Cristian Torrisi, (cl.1993), Santo Alessandro Sciolti, (cl.1981), ritenuti responsabili in concorso tra loro, del reato di coltivazione e produzione di marijuana, detenzione ai fini di spaccio della medesima sostanza stupefacente e furto di energia elettrica.

Personale della Squadra Mobile di Catania – “Sezione Contrasto al Crimine Diffuso”, nell’ambito delle attività finalizzate ad infrenare il fenomeno del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, da attività info-investigativa apprendeva che all’interno di due villette, ubicate nel territorio dei comuni di Belpasso e Trecastagni era custodita sostanza stupefacente.

Dopo avere individuato l’immobile sito nel comune di Trecastagni, i poliziotti, sfruttando l’oscurità della notte, si avvicinavano all’abitazione sorprendendo Spampinato, Riela, Di Mauro, Musumeci e Torrisi intenti a confezionare, in buste di plastica sottovuoto, sostanza stupefacente del tipo marijuana. All’interno della villa venivano, altresì, rinvenute e sequestrate 260 piante di cannabis indica già essiccate e pronte per il confezionamento e 3500 grammi  di marijuana già confezionata. Altro personale avuta notizia di quanto rinvenuto nella villetta di Trecastagni, avendo individuato, nelle campagne di Belpasso, un altro immobile nella disponibilità dei malviventi effettuava una perquisizione.

Al suo interno gli operatori trovavano Santo Alessandro Sciolti che alla loro vista tentava, invano, la fuga. In un locale magazzino di circa 200 mq era stata realizzata una serra, attrezzata con un sofisticato impianto di illuminazione e climatizzazione, composto da 20 climatizzatori e collegato abusivamente alla rete elettrica.

All’interno della serra, sono state rinvenute e sequestrate 740 piante di cannabis indica dell’altezza di oltre un metro e mezzo cariche di infiorescenze, nonché 500 grammi di marijuana confezionata sottovuoto, materiale professionale per la pesatura, confezionamento e coltivazione della sostanza stupefacente.

Dopo le formalità di rito Luca Spampinato, Santo Davide Riela e Santo Alessandro Sciolti sono stati associati presso la casa circondariale di Catania –piazza Lanza mentre Giuseppe Di Mauro, Salvatore Musumeci e Cristian Torrisi sono stati posti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*