Serie C, altra batosta esterna per il Catania, etnei battuti 3-0 dal Catanzaro

Catanzaro-Catania 3-0

Torna con un pesante 3-0 da Catanzaro il Catania di Cristiano Lucarelli che dopo la sconfitta in Calabria vede allontanarsi adessola zona play off. I rossazzurri anche al “Nicola Ceravolo” hanno giocato una partita poco convincente, ribattendo nel primo tempo le veloci ed imprecise percussioni del Catanzaro di Gianluca Grassadonia, ma evidenziando poi le solite amnesie e fragilità di una squadra che, ad un certo punto della gara, sembra tirare i remi in barca e soccombere. Sia pur contro un avversario volenteroso, manovriero, ma molto impreciso nei tiri in porta e nei calci d’angolo, la squadra di mister Lucarelli, che ha tenuto in panchina Lodi e schierato Bucolo ed in attacco Di Grazia, nella prima frazione ha solo controllato i padroni di casa non effettuando nessuna azione di nota in avanti. La svolta della partita al 44′ quando Bucolo, già ammonito, ha commesso un secondo fallo e l’arbitro lo ha espulso per doppia ammonizione.

Catania costretto quindi a giocare tutta la ripresa in dieci e con Lucarelli che sostituiva subito Di Molfetta con Llama mentre poi Pinto infortunato lasciava il posto a Marchese. Il copione, comunque, non cambiava con il Catanzaro sempre in palla e che passava al 56′: il difensore Celiento si inseriva in area e su assist di Tascone batteva Furlan in spaccata. Passavano soli 3′ ed arrivava il raddoppio di Tascone al 59′. Lucarelli faceva entrare in campo Barisic per Biagianti. Sul 2-0 il Catanzaro abbassava il ritmo, il Catania non ne approfittava e si rendeva pericoloso solo nei minuti finali con un tiro di Llama respinto da Di Gennaro. Alla fine dei 3′ di recupero il Catanzaro centrava anche il 3-0 con Nicastro, abile a ribattere in rete il pallone dopo il palo colpito da Fischnaller. Ancora una sconfitta esterna, quindi, per la squadra di Lucarelli che evidenzia sempre più i suoi limiti mentali e fisici e rischia di allontanarsi definitivamente dalla zona play off, tra i malumori e la stanchezza dei propri tifosi. Adesso due impegni consecutivi al “Massimino” per gli etnei: mercoledì alle 20.45 con la Sicula Leonzio per la Coppa Italia e domenica prossima in campionato con la Casertana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*