Un successo a San Pietro Clarenza il raduno nazionale di rugby in carrozzina

Tre giorni di confronto, crescita, sviluppo e prospettiva: è questo in breve l’esito del raduno tecnico e promozionale Fispes dedicato al wheelchair rugby tenutosi a San Pietro Clarenza da venerdì 22 e conclusosi il 24 novembre.

Coordinato dal Direttore Tecnico della Nazionale di wheelchair rugby, Franco Tessari, negli impianti messi a disposizione dalla Scuola di Formazione del Corpo di Polizia Penitenziaria sono andati in scena allenamenti e classificazioni degli atleti del team Wheelchair Rugby Catania della ASD All Sporting. Momento clou, l’incontro a ranghi misti con ospiti alcuni atleti di rilievo nazionale: Nicolò Toscano e Paolo Sacerdoti del Padova Rugby, la squadra campione d’Italia, Giuseppe Testa dei Mastini Cangrandi Verona e Renato Gigli dei Romanes Wheelchair Rugby. Il risultato, oltre il 20 – 18 finale, è stato un momento di sport di alto profilo, con il pubblico delle grandi occasioni ed illustri ospiti.

Si avvicina per i “Lapuni dell’Etna” (questo il nickname della formazione etnea, da cui l’hashtag #ilapunidelletna) la partecipazione al campionato italiano: ne è convinto il coach dei siciliani, Antonio Luca Cuddè, soddisfatto per come si sono comportati i suoi atleti. Ottimista anche coach Tessari: per lui, quanto fatto sin qui in Sicilia è un ottimo punto di partenza per un gruppo dalle grandi potenzialità che può crescere molto.

Tanta partecipazione ed entusiasmo per un fondamentale step, che si è reso possibile grazie agli sforzi del Presidente All Sporting, Nino Maugeri, del suo vice Aldo Gioia, del segretario Simone Manganaro, del Team Manager Salvo Mirabella, ed al contributo di singoli ed organizzazioni.

Infatti, al Comitato Italiano Paralimpico, rappresentato dal Delegato Provinciale Claudio Pellegrino, ed alla Fispes, la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali che governa il rugby in carrozzina in Italia e che si era impegnata, con il suo Presidente Sandrino Porru, alla realizzazione di questo raduno in occasione di un recente incontro proprio a Catania, si è aggiunto il seminale supporto della Scuola di Formazione del Corpo di Polizia Penitenziaria, che ha messo a disposizione gli ottimi impianti sportivi in cui si sono svolte le attività.

Inoltre, non è mancato il supporto della Federazione Italiana Rugby, rappresentata dal Presidente regionale, Orazio Arancio, che da sempre è a fianco e pratrocina il team Wheelchair Rugby Catania; della scuola Shiatsu Tao Makoto del maestro Antonio Litrico; dell’Associazione Nazionale Carabinieri; della Misericordia di Ognina.

Ringraziamenti vanno anche alla prof.ssa Maria Grazia Fiamingo, agli assistenti Giacomo Lodico e Rosario Verde, e soprattutto agli atleti: Santi Abbenanti, Claudio Cantone, Giovanni Grillo, Davide Lodico, Chiara Naso, Gabriele Pappalardo.

In archivio questo evento, ecco riprendere fremente l’attività dei “Lapuni dell’Etna” in vista di ulteriore crescita e nuove soddisfazioni. Adesso, appuntamento con il premio “I nostri campioni” l’8 dicembre alle 15 al Four Points by Sheraton del consorzio “Catania al Vertice”, a cui aderisce la ASD All Sporting con le discipline del nuoto paralimpico e del wheelchair rugby.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*