La festa di Santa Barbara a Tremestieri Etneo: ricco programma a cura della parrocchia Santa Maria della Pace

Come ogni anno la festa di Santa Barbara, a Tremestieri Etneo (e naturalmente anche in tutte le comunità civili ed istituzioni che riconoscono la Santa come patrona e protettrice), apre i preparativi del Natale ormai prossimo ma già presenti in questi giorni nelle strade  e nei negozi ed anche nelle  case! (un tempo, il tutto partiva dalla festa dell’Immacolata).

La festa liturgica della Vergine e Martire Santa Barbara è il 4 dicembre, ma nei giorni di preparazione, tra triduo e vigilia e la ormai consueta preghiera per i defunti nel cimitero comunale (già avvenuta il 29 novembre, con la recita della coroncina di lode a santa Barbara tra i viali e la celebrazione eucaristica conclusiva nella cappella della confraternita del SS. Sacramento), c’è un bel po’ di roba con cui fare festa.

Si comincia il 30 novembre pomeriggio alle 18:00, come Capodanno liturgico, con la santa Messa e l’accensione della Corona d’Avvento e con l’inaugurazione del presepe in parrocchia  chiesa  madre  Santa Maria della Pace. Poi domenica 1 dicembre l’accoglienza del busto reliquario della santa proveniente da Paternò (ore 10:30) e dopo la Messa il corteo commemorativo dei Caduti di tutte le guerre con la partecipazione delle autorità civili e militari, per concludersi in piazza Dante. Nel frattempo non manca la fiera del dolce e la lotteria per il sorteggio di un simulacro in miniatura della Santa Barbara di Tremestieri, eseguito dall’artista Tino Giammona da Taormina, per finanziare le spese necessarie, seppure estremamente contenute, della festa.

Il busto reliquario nei giorni seguenti farà visita alle comunità di Piano Tremestieri, del Circolo Didattico Teresa di Calcutta e delle strutture di ospitalità per anziani del territorio per essere riconsegnato al termine della giornata di vigilia del 3, al Comando dei Vigili del Fuoco di Catania, che parteciperà con una rappresentanza ai momenti più salienti della festa. Nel giorno di viglia, alle ore 18:00 partirà dalla chiesetta di Sant’Antonio di Padova il corteo processionale per l’offerta dei fiori e delle candele dei fedeli e gruppi parrocchiali e cittadini che si concluderà in parrocchia con la celebrazione della santa Messa e della “svelata” ed elevazione dell’artistico simulacro di Santa Barbara sull’altare maggiore. Ma sarà il 4 dicembre il “meglio” della festa, con la santa Messa delle ore 18:30 presieduta dal novello sacerdote don Andrea Pellegrino, concelebrata dai parroci di Tremestieri, e la presenza delle autorità cittadine al completo, dei sindaci dei Comuni limitrofi, delle associazioni di volontariato e militari del territorio; e, a partire dalle ore 19.30, la processione, tempo permettendo, con il fercolo tirato a corda, del simulacro di Santa Barbara per le vie centrali del paese, con i consueti omaggi floreali delle autorità civili e militari, in piazza Municipio.

La festa continuerà anche il 5 dicembre, con l’adorazione eucaristica animata dai giovani e presieduta da don Antonino Portale, direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale giovanile (ore 17:00); il giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre, con un concerto di Natale (ore 19:30) eseguito dal coro CHORALab, diretto dal M° Fabrizio Privitera; il lunedì 9 (dopo la Messa delle ore 17:00) incontro con don marco Bennati, missionario del PIME e responsabile dell’Ufficio Missionario diocesano sul tema “Battezzati e inviati”; e ancora il 10 dicembre, con un incontro (ore 19:00) sulla Genitorialità a cura di don Salvo Bucalo, direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale familiare. Giorno dell’Ottava, mercoledì 11 dicembre, alle ore 17:30, conclusione dei festeggiamenti con la celebrazione eucaristica presieduta dal concittadino don Alfio Carbonaro e la “chiusura” del simulacro di santa Barbara nella apposita cameretta a cura del parroco don Salvatore Scuderi e del Comitato Festa.

V.C.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*