Serie C, il Catania vince facile (4-1) oggi a Rieti (a segno Di Molfetta (2), Di Piazza e Catania

Rieti-Catania: 1-4

Vince facile oggi pomeriggio al “Manlio Scopigno” il Catania di Cristiano Lucarelli che si impone per 4-1 sul modesto Rieti, penultimo in classifica. I rossazzurri così, dopo aver espugnato in Coppa Italia il terreno di gioco del Potenza, si ripetono oggi pomeriggio in campionato contro il Rieti conquistando tre punti importanti. Per il Catania una buona gara, quasi un allenamento, vista la caratura tecnica degli avversari che più volte hanno spianato la strada verso il gol agli etnei, soprattutto in occasione delle due reti di Di Molfetta (15′ e 49′), agevolato sicuramente dai madornali errori difensivi dei padroni di casa. Da segnalare che per più di un tempo il Catania ha giocato in superiorità numerica per l’espulsione di Granata per doppia ammonizione, anche se nella ripresa è stato espulso anche il rossazzurro Dall’Oglio (anche lui per doppio giallo).

La squadra di Lucarelli non ha mai rischiato nulla, chiudendo il primo tempo per 1-0 grazie alla rete di Di Molfetta arrivata per un regalo della retroguardia del Rieti. Nella ripresa al 4′ arrivava poi il raddoppio sempre di Di Molfetta anche qui agevolato dalla difesa dei padroni di casa che consentivano al numero 8 etneo di battere con un diagonale il portiere Addario. La terza rete arrivava poi al 24′ con Di Piazza, pescato dalla destra da un cross di Barisic. Nonostante la superiorità degli ospiti il Rieti accorciava al 30′ con De Sarlo, complice una dormita generale della difesa etnea, ma Lele Catania (subentrato da pochi minuti) al 38′ firmava il 4-1 finale. Completa, comunque, la superiorità dei rossazzurri in campo con gli etnei che timbravano anche una traversa e nel finale più volte con Lele Catania sfioravano la quinta segnatura.

Vittoria che da continuità al Catania e che non lo vede più soccombere lontano dal “Massimino”, ma che soprattutto regala punti importanti che gli consentono (con una gara in meno e da recuperare) con gli attuali 24 punti di tornare a sperare di avvicinarsi alla vetta della classifica, anche se la capolista Reggina finora va spedita come un treno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*