Presentato il calendario di eventi in programma nelle festività natalizie

«Decentramento, destagionalizzazione, programmazione di qualità: sono queste le lungimiranti linee direttrici, i criteri irrinunciabili in base ai quali l’Assessorato, che ho l’onore di guidare, valuta a quali manifestazioni assegnare  contributi e sostegno. Ai medesimi dettami rispondono ovviamente anche gli eventi che saranno in programma nel mese di dicembre prima e durante le Festività natalizie». Così Manlio Messina, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, ha aperto con programmatica chiarezza la conferenza stampa che si è svolta stamattina, venerdì 6 dicembre, a Catania, nella sede della Regione Siciliana, per presentare un fittissimo calendario che coinvolge oltre 50 organizzatori e più di 500 attività, destinate ad animare circa 60 siti monumentali e 20 centri storici.

Accanto all’Assessore era presente Daniela Lo Cascio, nella doppia veste di dirigente del Servizio comunicazione dell’Assessorato e di Commissario straordinario del Teatro Massimo Bellini.


Come ha sottolineato Manlio Messina: «Gli eventi contribuiscono ad arricchire  l’offerta turistica e culturale in un periodo dell’anno che, pur considerato di bassa stagione, coincide con una ripresa di mobilità anche interna».  L’assessore ha inoltre colto l’occasione  per un accenno ai grandi eventi, quelli per intenderci che possono costituire la  motivazione di un viaggio, e alla campagna di comunicazione sui mass media curata dall’Assessorato. «Già nei giorni scorsi – ha sottolineato Manlio Messina – è partita una campagna promozionale  della destinazione Sicilia presso i principali aeroporti nazionali e internazionali, tra cui quelli di New York, Londra, Manchester, Parigi, Nizza, Lione, Marsiglia, Francoforte, Monaco di Baviera».


Tornando alla programmazione dicembrina, il finanziamento complessivo di circa 2 milioni è stato distribuito tra i soggetti richiedenti che hanno superato la selezione effettuata attraverso il bando regionale “Progetti di valorizzazione delle eccellenze artistiche e dei siti di interesse culturale per l’anno 2019”.

In Sicilia ogni evento è un Evento, come si legge nella facciata dell’opuscolo promozionale. Ampia la distribuzione delle location che abbraccia tutta l’Isola e tocca strutture, siti e monumenti per lo più notissimi: Cantieri Culturali della Zisa, Castello della Zisa, Teatro Garibaldi, Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, Auditorium SS. Salvatore, Teatro Bellini, Palazzo Branciforte, Porto Sant’Erasmo, Teatro Montevergini, Palazzo Sant’Elia, Santa Caterina, Oratorio di Santa Cita, Teatro Santa Cecilia, Museo Riso, Palazzo Abatellis, Parco Villa Pantelleria, Oratorio dei Bianchi, Santa Maria dell’Ammiraglio, La Martorana, Chiesa della Concezione, Biblioteca Regionale Santa Maria in Valverde, Palazzo Mirto, Palazzina Cinese, Teatro Al Massimo, Villa Castelnuovo, Teatro Cicero, Museo Archeologico di Agrigento, Teatro Pirandello, Teatro Vittorio Emanuele di Noto, Parco archeologico di Segesta, Tonnara di Favignana, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Parco Horcynus Orca, Torre degli Inglesi, Teatro Massimo Bellini, Teatro Scammacca, Museo Diocesano, Teatro Sangiorgi, Basilica San Sebastiano, Basilica San Giacomo, Castello Ursino, Duomo di Siracusa, Teatro antico di Taormina, Parco di Naxos, San Mattia dei Crociferi, Real Fonderia della Cala, Real Cantina Borbonica, Santuario Altavilla M., Chiesa Madre Ciminna, Chiesa Badia di S. Agata, Chiesa SS. Crocifisso Via Gargallo, Convento San Francesco, Chiesa Cavalieri di Malta, Oratorio Congregazione dei Filippini, Palazzo Platamone, Chiesa S. Nicolò l’Arena, Piazza Duomo di Catania, Chiesa di Sant’Agostino a Corleone.


E affascinante è ripercorrere i suddetti luoghi indicati in sequenza, mentre quelli meno noti quasi spingono al gioco dell’abbinamento con le città interessate, ovvero Palermo, Catania, Agrigento, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa, Messina, Favignana, Caltagirone, Sant’Alfio, Mascali, Francavilla, Piedimonte Etneo, Giarre Riposto, Nizza, Fiumefreddo, Santa Teresa di Riva, Biancavilla, Gaggi, Taormina, Erice, Ciminna, Altavilla Milicia, Realmonte, Castelbuono, Cinisi, Lipari, Salina, Tindari, Piraino, Floresta, Cefalù, Gioiosa Marea, Scicli, Palazzolo Acreide, Capo d’Orlando, Modica, Augusta, Corleone, Noto, Sciacca, Porto Empedocle, Naro, Segesta.


Nutrita anche la lista degli organizzatori, che include Fondazione Teatro Massimo, European Alternatives, Teatro Biondo Stabile di Palermo, Fondazione Orestiadi, Fondazione S. Elia, A.C. Ignazio Florio, Le Vie dei Tesori, A.C. Kleis, E.A.R. Teatro Vittorio Emanuele di Messina, E.A. R. Teatro V. Bellini di Catania, Taormina Arte, Brass Group, Officine Culturali, Fondazione Teatro Pirandello, Coro Lirico Siciliano, Istituto Nazionale del Dramma Antico, Fondazione Horcynus Orca, Rete Latitudini, Compagnia Mana Chunma, Camerata Polifonica Siciliana, la Coccinella, Città Teatro, A.C. Musicale etnea, Teatro Stabile di Catania, Festival di Pasqua, ECU Accademia, Palermo Classica, Fondazione Erice Arte, Teatro Al Massimo, A.C. Alessandro Scarlatti, A.C. San Calogero, AC Altroquanto, AC Artemisia, Teatro Comunale, Giardini Naxos, ASAC A.C. Arte Viva, A.C. Babel Agricantus, A.C. Art’European Fondazione Teatro Garibaldi di Modica, Teatro Libero Palermo, Canto del Marrobbio, ACSD Maria Taglioni, A.C. Progetti Eventi, A.C. Teatrale Nuova Palermo, Ac Quintosol, Teatro dei Due Mari, Sicilia Arte spettacoli, A.C. Il Dente dell’Epistrofeo, A.C. Dietro Le Quinte, Pro loco Sciacca Terme, A.C. Ruina.


Per i turisti e i residenti è pronto un tripudio di musica e prosa, concerti e mostre, per condividere la gioia e lo spirito delle Feste.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*