A Tremestieri Etneo inaugurata una Piazza in memoria di Padre Giuseppe Amore

Inaugurata nel giorno di solennità dell’Immacolata, a Tremestieri Etneo, nell’omonimo quartiere, nel tratto di via Etnea con via Luigi Capuana, una piazza intitolandola a Padre Giuseppe Amore, primo parroco dal 1945 al 1998 e guida spirituale della parrocchia Immacolata per ben 64 anni (nato a Viagrande nel 1916 e morto il 2009).

La dedica della piazza a Padre Amore vuole essere memoria e degno riconoscimento alla testimonianza di fede e alla dedizione alla vita civile della piccola comunità che faceva i primi passi nell’immediato dopoguerra. L’intitolazione è stata fortemente voluta dal sindaco Santi Rando, che da frequentatore della comunità dell’Immacolata ha ricordato la “tenerezza” che sempre caratterizzava la figura di Padre Amore, e dal Consiglio comunale tutto.

La situazione della parrocchia, eretta il 29 giugno 1945, ad un anno esatto dalla ordinazione del giovane sacerdote – ci racconta nel suo breve intervento Domenico Messina – che gli era stata affidata, era disastrosa. La chiesa, risalente al XVII secolo e ricostruita dopo il terremoto del 1693, versava in uno stato di quasi completo abbandono e mancava di arredi e di suppellettili, ed infelice era la situazione economico-sociale del quartiere i cui abitanti vivevano nella maggior parte dei casi in condizioni di dignitosa indigenza. E allora Padre Amore si rimboccò le maniche e cominciò a lavorare dotando la chiesa anche di una casa canonica e di un oratorio… , restando, però, sempre l’eterno fanciullo, semplice ed umile. Mai spettacolari ed eclatanti attività nella sua lunga esistenza, perché Padre Amore ha fatto tutto con modestia ed impegno come la cosa più naturale, ma spesso difficile a fare, da parroco”. 

Accanto ai numerosissimi intervenuti alla inaugurazione, Tremestieriesi del quartiere, carabinieri e forze dell’ordine e volontari, anche i parenti di Padre Amore che, commossi al ricordo dello zio, l’hanno ricordato come “il sorriso della pazienza di Dio che attende” e come “sacerdote sempre amorevole e affettuoso, che non ha abbandonato la veste sacra neanche tra le mura domestiche”.

La benedizione della piazza è stata officiata dall’attuale parroco don Domenico Sciuto che non ha mancato di sottolineare il grande amore di Padre Amore alla Vergine Immacolata e tutto il suo ministero pastorale all’insegna de motto “Al Padre attraverso Cristo, a Cristo attraverso Maria”.

Vincenzo Caruso

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*