Serie C Silver, l’Alfa Catania supera il Cus CT 71-59 nel derby etneo

Robertin Legend Clifford a canestro contro il Cus Catania (foto di Gabriele Mazzullo)

Un bel derby. Con due squadre che si affrontano a viso aperto cercando di superarsi. Alla fine vince l’Alfa Catania, ma il Cus Catania esce dal campo a testa alta dopo aver disputato un’ottima partita.

Nell’ultimo turno del girone d’andata della serie C Silver, la formazione alfista supera in trasferta il Cus Catania con il risultato finale di 71-59. Per gli ospiti è la dodicesima vittoria consecutiva.

In un PalaCus gremito in ogni ordine di posto, i cusini di coach Giuseppe Guadalupi impegnano a fondo la capolista del Girone Sicilia della Serie C Silver. Il primo parziale si chiude sul 21-12 per l’Alfa. All’intervallo lungo, l’Alfa Catania conduce per 40-31. I padroni di casa si affidano a Federico Lo Faro, ad Edoardo Di Mauro e alle triple di Eugenio Cuccia.

Nel terzo periodo, capitan Marco Consoli e compagni incrementano il vantaggio portandosi sul 54-41. Robertin Legend si fa valere sotto canestro, Angelo Luzza fa il suo e l’ex Cus Catania, Luciano Abramo, ha la mano sempre calda (per lui 22 punti a fine match). Positiva la prestazione di Marco Pennisi, ex dell’Alfa che non si arrende mai.

Nell’ultimo quarto di gioco il quintetto alfista controlla la gara e respinge il tentativo di rimonta del Cus Catania. L’Alfa chiude il 2019 con un successo prezioso ed in testa alla classifica.

Alla ripresa del campionato, il team del presidente Nico Torrisi ospiterà (sabato 4 gennaio, ore 19) la Virtus Ragusa per un elettrizzante scontro al vertice della graduatoria.

CUS CATANIA 59

ALFA CATANIA 71

Cus Catania: Lo Faro 8, Arcidiacono, Vasta 7, Ciccia 12, Corselli, Di Mauro 15, Sidibe 2, Pennisi 15, Cuius, Fichera, Zerbo. Allenatore: Guadalupi.

Alfa Catania: Legend Clifford 13, Cicero, Di Stefano, Barletta, Consoli 1, Saccà 7, Marzo 8, Patanè, Luzza 11, Mazzoleni 7, La Spina 2, Abramo 22. Allenatore: Guerra.

Arbitri: Moschitto di Catania e Sapuppo di Aci Sant’Antonio.

Parziali: 12-21, 31-40, 41-54.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*