Il 4 Febbraio nella Chiesa di San Michele ai Minoriti Grande Concerto Lirico in onore di Sant’Agata, da Bellini a Frontini

CORO LIRICO SICILIANO - FOTO AMADEUS

Martedì 4 Febbraio, alle ore 20, nella Monumentale settecentesca Chiesa di San Michele ai Minoriti, nel cuore barocco della Città etnea, si terrà il Grande Concerto Lirico in onore di Sant’Agata per l’edizione 2020 della Settimana Musicale Agatina, prestigiosa manifestazione musicale organizzata dal Coro Lirico Siciliano che si svolge annualmente con le adesioni, i riconoscimenti e i patrocini delle più eminenti Istituzioni pubbliche ed ecclesiastiche italiane.

L’omaggio alla “Santuzza”, nella vigilia della grande festa, prenderà le mosse dal suggestivo ed elegante inno «Questa terra fortunata, consacrata dal tuo Sangue» composto nel 1886 da Francesco Paolo Frontini (1860-1939), apprezzato operista ed etnomusicologo; la riscoperta di un patrimonio musicale caduto in oblio da oltre un secolo che potrà essere finalmente restituito alla fruizione del pubblico catanese: i preziosi manoscritti sono stati reperiti tra i cimeli musicali custoditi in collezioni private e in biblioteche di istituzioni musicali e religiose.

Manifesto

Le voci del Coro Lirico Siciliano, diretto da Francesco Costa, faranno rivivere magiche atmosfere musicali di un tempo perduto in cui grandi compositori e operisti impiegavano il loro genio per intessere le lodi della Martire catanese attraverso il canto.

L’ampio programma concertistico (che prevede, tra l’altro, un omaggio a Giuseppe Verdi con l’esecuzione del celebre Stabat Mater – composizione unica per bellezza, fraseggio, sentimento e modernità – e suites da Nabucco, Macbeth, La Traviata e incursioni nel verismo mascagnano con scene da Iris e Cavalleria Rusticana) sarà, infatti, arricchito dalla consegna del Premio Internazionale Giuseppe Di Stefano a Jessica Pratt, superstar australiana salutata dal New York Times come soprano dal “suono scintillante, sovracuto facile e disinvolto, agile coloratura e delicata grazia lirica” e considerata oggi una delle maggiori interpreti al mondo del più difficile repertorio Belcantistico.

La sig.ra Pratt (nella foto) è vincitrice di numerose competizioni canore internazionali, inclusa la “Australian Singing Competition” e la “Vienna State Opera Award”. Nel Maggio del 2013 è stata insignita del prestigioso premio internazionale per soprani di coloratura La Siola d’Oro “Lina Pagliughi”. Nel settembre 2016 le è stato conferito l’Oscar della Lirica “International Opera Award” come miglior soprano.

Fra le cantanti più attive del suo campo, negli ultimi 13 anni Jessica Pratt, che renderà omaggio al suo compositore preferito, Vincenzo Bellini, con una speciale sorpresa per il suo pubblico, è salita sul palco di 118 produzioni per 85 differenti organizzatori, in 74 città di 16 paesi. Ha interpretato 40 diversi ruoli di cui il più popolare è Lucia Ashton da “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti con oltre 106 spettacoli in 34 produzioni, seguito da Amina da “La Sonnambula” e Elvira da “I Puritani” di Vincenzo Bellini.

Per info: grancoro@hotmail.it – Telefono: 351 546 02 36 (anche via WhatsApp).

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*