Emergenza Coronavirus, ecco quali comportamenti adottare al supermercato

Gli accorgimenti per fare la spesa

Limitare il contagio adottando specifici comportamenti anche quando si fa la spesa. Al supermercato è fondamentale rispettare poche e semplici regole che possono prevenire il diffondere della malattia COVID-19 (coronavirus). Fare la spesa attenendosi a precise indicazioni garantirà infatti maggiore serenità e sicurezza per sé e per gli altri.

La Consortile Ergon ha divulgato alcune regole di comportamento, in conformità al  decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, che la clientela è tenuta ad applicare nei punti vendita a marchio Despar, Interspar, Eurospar, Ard e AltaSfera della Sicilia.

Al supermercato

Queste le indicazioni che tutti, clienti e dipendenti, dovranno osservare per evitare ogni possibilità di contagio:

  • evitare abbracci e strette di mano
  • coprirsi naso e bocca se si tossisce o si starnutisce
  • mantenere la distanza di un metro nei rapporti interpersonali, ad esempio quando si aspetta il proprio turno nei vari reparti o passeggiando tra i corridoi.

Uno dei momenti più delicati è quello del pagamento in cassa, in questo caso le regole da rispettare sono ben precise:

  • mantenere la distanza di un metro quando si è in fila, anteponendo se possibile il carrello della spesa fra sé e il cliente davanti come una sorta di separatore fisico
  • solo quando arriva il proprio turno posizionare la merce all’inizio del nastro
  • una volta sistemata la merce, recarsi direttamente nella zona d’insaccamento della spesa e non sostare davanti alla cassiera
  • porgere i contanti o la carta mantenendosi a distanza dalla cassiera.

Attenzione e distanza interpersonale sono le regole da rispettare per assicurare a tutti maggiore tutela. Anche i lavoratori Ergon dovranno osservare precise indicazioni. La Consortile ha infatti emanato una circolare con cui fornisce ai suoi dipendenti le norme comportamentali da seguire in servizio per tutelare sé stessi e la clientela.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*