Fine settimana impegnativo in provincia per gli uomini della Guardia di Finanza, controllati 199 esercizi e 329 persone, 19 denunciati

Posti di blocco e controlli dei Finanzieri

I servizi posti in essere dalle Fiamme Gialle etnee in questo fine settimana per garantire l’effettivo adempimento alle stringenti norme a tutela della salute pubblica emanate dalle Autorità di Governo nazionale e regionale hanno visto impegnati circa 200 uomini, che hanno controllato 199 esercizi commerciali e 329 persone, 19 delle quali denunciate per aver violato le restrittive casistiche di inderogabile necessità.

In particolare, le pattuglie dei Finanzieri si sono dislocate sulle principali rotabili della Provincia ed hanno pattugliato le strade dei centri abitati, coadiuvate dal cielo dagli elicotteri del Corpo, verificando che i cittadini trovati fuori dalle proprie abitazioni fossero usciti per comprovate esigenza o per motivi urgenti.

In 19 circostanze, le persone controllate hanno addotto futili o falsi motivi, come nel caso di due giovani, fermati domenica da una pattuglia della Compagnia di Caltagirone, i quali dichiaravano ai militari di essere usciti in auto per recarsi a fare la spesa, senza però “ricordare” che la Giunta Regionale ha recentemente disposto la chiusura dei negozi di generi alimentari anche nei giorni festivi. Alle contestazioni dei Finanzieri, i ragazzi hanno cambiato versione e cercato di fornire altre irragionevoli motivazioni, ottenendo solo una denuncia, ai sensi dell’art.650 del Codice Penale, per inottemperanza agli ordini dell’Autorità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*