Sicurezza alimentare, Pandittaino: “La tutela della salute dei consumatori è per noi la priorità”

Dalla selezione della materia prima al processo di trasformazione completamente automatizzato, il pane Pandittaino che arriva sugli scaffali della distribuzione alimentare italiana è assolutamente sicuro.

“Il difficile momento che l’Italia tutta sta attraversando – spiega il presidente Nino Grippaldi – non solo da un punto di vista sanitario, con la preoccupante e disarmante diffusione del Covid 19, ma anche socio-economico, in considerazione anche delle restrittive misure precauzionali adottate dal Governo nazionale, ci suggerisce di fornirvi, con responsabilità, alcune importanti informazioni, tali da rassicurarvi circa la salubrità dei nostri prodotti Pandittaino e sulla scrupolosa quotidiana procedura cui essi vengono sottoposti. La tutela della salute dei consumatori è per noi da sempre la nostra priorità e continuiamo a garantirla anche adesso”.

Una garanzia che la cooperativa Valle Del Dittaino, di  Assoro, in provincia di Enna,  sente il dovere oggi, più che mai, di ribadire, forte dei suoi 45 anni di esperienza.

Da quasi mezzo secolo, a casa Panditaino, infatti, il pane, l’unico pane fresco già confezionato all’interno dello stabilimento di produzione che dura cinque giorni, si fa alla stessa maniera: il Sole e la magnifica vocazione della terra di Sicilia sono i principali ingredienti del pane Pandittaino, insieme alla tradizione nella lavorazione e nello studio delle ricette, all’utilizzo di tecnologie evolute che possano garantire un controllo di qualità eccellente a garanzia di una filiera a Km zero.

Una filiera controllata, produttori coinvolti in tutte le fasi, trattamenti responsabili, controlli severi e mirati a garantire il benessere dei consumatori al fine di soddisfare le loro esigenze di naturalità. A tal fine, seleziona con cura i semi e i grani ottenuti nelle aziende agricole dei soci, non utilizza fitofarmaci e conservanti, sottopone i processi produttivi a costante analisi sulla qualità. In particolare, le alte temperature nella fase di raccolta dei cereali ed attenti stoccaggi garantiscono prodotti dall’alto profilo igienico-sanitario con assenza di micotossine.

Inoltre, la continua attenzione verso la qualità ha portato ad avviare un piano di sviluppo per migliorare i processi che ha permesso di ottenere le più importanti certificazioni internazionali: BRC, IFS, DOP.

I brevi trasporti dei cereali impiegati, le aziende dei soci sono prossime allo stabilimento di produzione, e l’impiego di pannelli fotovoltaici, che forniscono gran parte dell’energia elettrica utilizzata, garantiscono una produzione altamente sostenibile dal punto di vista ambientale.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*