Appello di Fondazione Ebbene per sostenere nel territorio di Catania centinaia di Famiglie

Gli eventi di questo periodo hanno reso difficile la vita a tanti cittadini catanesi e, al tempo stesso, consentito che si sviluppassero numerose forme di solidarietà, che si rafforzassero reti operative tra le organizzazioni perché nessuno – nei giorni dell’emergenza – resti solo.

Fondazione Ebbene, nata a Catania nel 2012 e presente in molte parti della Sicilia, opera nel territorio etneo ormai da otto anni con il proprio Centro di Prossimità Mosaico e con l’Associazione C’era domani Librino, seguendo 300 nuclei familiari nei quartieri di Librino, San Cristoforo, Cappuccini e Cibali. 

Nelle ultime settimane i numeri sono cresciuti, l’emergenza non ci ha trovato impreparati ma abbiamo bisogno di altre forze, di altri strumenti per continuare ad agire la Prossimità stando in strada con i senza fissa dimora, offrendo sostegno alle famiglie più fragili con spesa, farmaci e altri beni di prima necessità, raggiungendo al proprio domicilio chi non può spostarsi, offrendo una casa a chi non la possiede.

Abbiamo bisogno del sostegno di tutti! Chiediamo alle Istituzioni cittadine di voler indirizzare anche verso Fondazione Ebbene il loro sostegno morale e materiale, a noi serve per essere concretamente d’aiuto.

Un appello anche ai cittadini. Ѐ possibile fare donazioni in denaro attraverso il sito di Fondazione Ebbene www.ebbene.org con un bonifico bancario IT97Y0306909606100000068320. Si può inoltre sostenere la prossimità donando beni di prima necessità o persino il proprio tempo.

Già in questi giorni è stato molto bello vedere la solidarietà di tante persone che spontaneamente ci aiutano ad aiutare, anche con gesti semplici di raccolta e distribuzione di alimenti, vestiti, farmaci ed altri generi di prima necessità 

Per qualsiasi informazione è possibile contattarci attraverso il nostro numero verde 800082834 o il recapito del Centro di prossimità Mosaico di Catania 3281211665

 Non fermiamo la Prossimità!

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*