Terza edizione del Premio Nike Donne di Sicilia e Malta promosso dal Rotary International Distretto 2110 Sicilia Malta

Un momento della serata

Sono stati consegnati  all’Hotel Saracen, i premi Nike Donne di Sicilia e Malta 2020 giunti alla loro terza edizione, Premio Nike, che quest’anno, grazie al governatore del Rotary Alfio Di Costa, diventa non solo premio internazionale ma anche attività direttamente promossa dal Rotary International Distretto 2110 Sicilia Malta. Un’idea, quella di Mino Morisco del Rotary Club Palermo Montepellegrino, che raggiunge, dunque, anche Malta. Ad essere premiate sono state Patrizia Di Dio imprenditrice, Elga Ellul imprenditrice, Laura Giordano soprano, Anna Incerti maratoneta pluridecorata, Margaret Lumetta violinista, Agata Orlando Riva Sanseverino per le sue attività sociali nella Congregazione Madonna del Parto. Ciascuna delle donne premiate oltre ad avere ricevuto il riconoscimento, ha indicato al Distretto Rotary 2110, il nome di una associazione a cui far pervenire, a loro nome e del Rotary Distretto 2110, una donazione pari a cinquecento euro.

Si è trattato di “un evento eccezionale, svoltosi alla presenza di numerose autorità civili, tra queste l’assessore regionale Territorio e Ambiente Toto Cordaro, che ha alternato momenti di puro spettacolo, ad altissimi livelli, con la premiazione di donne simbolo della Sicilia e di Malta. Donne che si sono distinte nel campo della imprenditoria, della cultura, dell’arte, della musica, dello sport e del volontariato. Come ha sottolineato il governatore Alfio Di Costa “in un mondo nel quale le donne non ovunque hanno colmato il gap con l’uomo, il Rotary International, ed in particolare il Distretto 2110, si sta impegnando per riconoscere alla donna quelle molteplici qualità e quelle molteplici unicità che la rendono, in tutti i campi dello scibile umano, modello significativo e, come tale, da proporre come esempio alle nuove generazioni per la costruzione di un futuro migliore, nel quale edificare percorsi di parità significativa e di fatto”. Nel salutare gli ospiti, i rappresentanti delle istituzioni ai più alti livelli, tra questi l’assessore regionale al territorio e ambiente, l’onorevole Toto Cordaro, importanti rappresentanti del mondo della cultura, giornalisti, tra questi Michele Cucuzza, il governatore Alfio Di Costa ha voluto sottolineare come “momenti significativi come questo sono destinati a rimanere indelebili nella storia, non solo del Rotary, ma dalla Sicilia e di Malta”.

La missione in Tanzania, grazie al progetto del governatore Alfio Di Costa, a quello della moglie Ina Cacciato e a questo strepitoso evento, ha posto il suo primo tassello.

La Missione di Iula in Tanzania è una parrocchia della Chiesa Cattolica fondata nel 1939 dai Padri della Consolata. Grazie all’impegno del suo missionario Padre Filippo Mammano, dal 1980 ad oggi, la Missione sta portando avanti una attività religiosa, ma anche sociale, in aiuto dei più poveri e degli abbandonati ma soprattutto dei bambini orfani e dei disabili”.

Questi i premiati:

Laura Giordano, soprano italiano tra i più brillanti della sua generazione. Una carriera ricca di grandi successi sui più grandi palcoscenici nazionali ed internazionali e sotto la guida delle bacchette più prestigiose del panorama musicale mondiale.  Consegnare il premio Il Maestro Pietro Ballo che ha duettato con la soprano conquistando i presenti che lo hanno saluto con un’ovazione lunghissima. La musica ha così ricevuto un giusto riconoscimento per la sua arte insostituibile nella società e per l’uomo.

Anna Incerti, maratoneta italiana, campionessa europea a Barcellona 2010 e medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 nella mezza maratona. A consegnare il premio Mino Morisco, responsabili eventi del distretto 2110 del Rotary International.

Margaret Lumetta, splendida ragazza partinicese, classe 1990, ha già all’attivo 250 concerti, di cui più di 60 solamente nel continente asiatico. Una eccellenza nel panorama artistico internazionale. A consegnare il premio il pdg Attilio Bruno che ha sottolineato il valore profondo e insostituibile dell’arte.

Patrizia Di Dio, imprenditore siciliano di grande prestigio, impegno civico e console onorario della Slovenia. Patrizia di Dio ha voluto devolvere il premio simbolico di 500 euro, donato dal Distretto Rotary 2110 Sicilia Malta, rappresentato dal governatore Alfio di Costa, all’associazione “Parco Libero” dedicato all’imprenditore e collega Libero Grasso. In sala, per l’occasione, la sorella di Libero Grasso e il nipote. Patrizia di Dio ha dichiarato, dopo la consegna del premio, che il progetto “Parco Libero” è un progetto di crescita culturale e sociale per il nostro territorio”. Un plauso particolare da parte del governatore Alfio Di Costa per la valenza del progetto e per l’impegno di Patrizia Di Dio.

Agata Orlando Riva Sanseverino il cui premio è stato ritirato dasuor Valeria, delle suore Comboniane, che con i tanti laici come Agata Orlando Riva Sanseverino, si impegnano quotidianamente ad aiutare bambini, ragazzi, donne e famiglie a mantenere la propria dignità e il proprio Essere. “Un grazie speciale di Alfio Di Costa a quanti restituiscono dignità ai tanti del mondo che non l’hanno o l’hanno persa a causa delle guerre, della povertà, delle malattie, delle violazioni dei diritti umani” ha commentato suor Valeria.

Elga Ellul, imprenditrice di grande valore, maltese, da decenni alla guida di importanti società.

Nel corso della serata, la giornalista Myriam De Luca ha intervistato il poliedrico giornalista Michele Cucuzza sull’ultimo libro “Fuori dalle bolle”. Cucuzza, catanese, dopo avere ricordato che il padre era rotariano ed è stato governatore del distretto 2110, ha ribadito che “il suo vuole essere un “manuale di «primo soccorso» per ragazzi e famiglie, utile per comunicare sempre meglio in rete, sviluppare la propria autonomia senza rinunciare a neanche un follower o un like, diventare più abili nel distinguere i fatti verificati dalle bufale, imparare a riconoscere ciò che più ci serve nella tv in streaming, nei giornali online, nei siti e nei più diversi link”.

 A farci da guida, dunque, un giornalista di lungo corso che racconta – con la sua esperienza un po’ in tutti i media – i suoi punti di vista a proposito di rete e tv, radio e giornali, public speaking e social. E contemporaneamente suggerisce a giovani e genitori di non considerare i nuovi modi di comunicare solo passatempi o poco più, o semplici scorciatoie per fare incontri e amicizie, ma nuove, importanti opportunità di lavoro. Dall’influencer allo sviluppatore di app, grazie ai new media stanno nascendo di continuo nuovi mestieri: ne potrà approfittare chi comunica meglio, chi sa individuare e coltivare le proprie attitudini, puntando a migliorarsi sfruttando la stessa rete. Questa è la scommessa (e l’augurio) che questo libro propone di accettare.

Consegnato, inoltre, a margine dell’evento, il Premio Age (associazione Genitori Europei) al governatore del Distretto 2110 Sicilia Malta. A consegnare il premio ad Alfio Di Costa il Presidente dell’AGE Sicilia il dottor Tanino Maggio che nel leggere la motivazione ha ricordato che Alfio Di Costa ha “contribuito alla diffusione dei valori civici di cittadinanza sul territorio e tra le nuove generazioni”.

La cerimonia di premiazione ha alternato momenti di grande spettacolo che ha visto le amichevoli partecipazioni di Pietro Ballo, Marcello Cirillo, Vincenzo Incenzo, Monia Arizzi, Lo Scarrozzo e di Friends Vocal Ensemble.

Concludendo la serata il governatore Alfio Di Costa, dopo avere ringraziato Mino Morisco, in primis e Vincenzo Lo Cascio, ha ulteriormente motivato il premio, sottolineando come “Vorrei volare più in alto facendo riferimento all’obiettivo 5 dell’Agenda Onu 2030 per lo Sviluppo sostenibile, ovvero realizzare l’eguaglianza di genere, ed in questa logica diminuire la differenza di genere nel nostro Distretto. Se saremo riusciti in questo obiettivo avremo fatto un bel passo in avanti. Abbiamo pensato a supporto di questa area di mettere su, una vera e propria Task Force con Delegate in ogni area e diverse commissioni che possano affrontare i temi dell’imprenditoria femminile, lavorare con e per le donne, violenza e stalking, allattamento della prima infanzia, papilloma virus e l’osteoporosi.  Credo che insieme saremo orgogliosi del grande lavoro che faremo per ridurre le differenze di genere e fare un passo ulteriore per un mondo migliore”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*