Ex Palazzo di cemento, il 15 settembre possibile data di consegna dei nuovi alloggi agli assegnatari di Librino

L'assessore Trantino all'ex Palazzo di cemento

“Credo che il prossimo 15 Settembre queste famiglie avranno i loro alloggi”. Lo ha affermato davanti a circa 80 cittadini catanesi assegnatari di un alloggio pubblico, l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Enrico Trantino, nel corso dell’incontro tenutosi ieri sera e organizzato dal Sunia e dalla Rete Piattaforma per Librino.

All’iniziativa erano presenti anche il direttore dei Lavori pubblici del Comune di Catania, l’ingegnere Salvatore Marra e l’architetto Sabina Zappalà della Sta progetti, direttrice dei lavori nell’edificio di viale Moncada 3, ossia l’ ex Palazzo di cemento, ribattezzato “Torre Leone”. 

Anche lo “stato dell’arte” per la consegna dei 96 alloggi sembra essere chiaro: “Manca un ascensore, il completamento dell’impianto antincendio e i collaudi” ha spiegato Marra. L’assessore Trantino ha ribadito che l’ipotesi della consegna a settembre viene ritenuta “probabile”. “Grazie  al nuovo decreto semplificazioni approvato pochi giorni fa, saremo in grado di anticipare alla ditta che sta eseguendo i lavori, le somme necessarie per acquistare l’ascensore dalla ditta produttrice. Per l’ascensore e per completare i lavori In totale ci vorranno circa centomila euro”, ha spiegato. Le somme dovrebbero consentire di “effettuare il completamento di quanto necessario entro fine agosto, mentre entro venerdì si dovrebbe completare l’impianto antincendio” ha aggiunto l’architetto Zappalà.  Resta però l’incognita del ritardo di consegna dell’impianto; se ciò dovesse accadere, l’intera operazione slitterà  a fine novembre o inizio dicembre. In quel caso sarà indetta una nuova gara. Nel frattempo, le famiglie in attesa già assegnatarie, hanno

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*