Due arresti degli agenti delle Volanti nel Centro storico

Intervento Polizia

Nella serata di ieri  personale delle volanti ha arrestato Antonino Rapisarda, classe 1992, per i reati di evasione e false dichiarazioni a pubblico ufficiale; a seguito di segnalazione giunta sulla linea di emergenza riguardante la presenza di un uomo sospetto presso le stradine del centro storico, gli operatori di Polizia hanno effettuato un controllo approfondito della zona indicata. Dall’attento controllo i poliziotti hanno notato così un individuo corrispondente alle descrizioni fornite e pertanto hanno proceduto al controllo. L’uomo ha declinato verbalmente le sue generalità ma essendo sprovvisto di documenti è stato accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti dai quali è emerso che il Rapisarda aveva fornito un nome di fantasia e che era evaso dalla sua abitazione, ubicata a Librino, dove è sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nella mattinata di ieri personale delle Volanti impegnato nell’attività di controllo del territorio in una stradina del quartiere San Berillo ha notato un extracomunitario che spingeva un carrello ma che ,alla vista della volante, lo abbandonava per tentare di fuggire. I poliziotti hanno recuperato il carrello e bloccato l’uomo dopo pochi metri; all’interno del carrello oltre a vari arnesi atti allo scasso vi era un pc portatile della cui legittima provenienza l’uomo non sapeva fornire alcuna giustificazione. Pertanto, S.A., nato in Marocco nel 1983 e senza fissa dimora, è stato denunciato per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Inoltre, è stato accertato che il marocchino risulta inottemperante all’ordine del Questore di lasciare il TN emesso il 29 gennaio scorso e per tale motivo oltre ad essere deferito all’Autorità giudiziaria la sua posizione è stata posta al vaglio dell’Ufficio Immigrazione.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*