La comunità delle Mauritius celebra il Beato Padre Laval

Sabato 19 settembre, all’oratorio salesiano San Filippo Neri di Catania, la comunità mauriziana etnea ha festeggiato con una solenne celebrazione eucaristica la memoria liturgica del Beato Jacques Dèsirè Laval, missionario e apostolo della carità presso le isole di Mauritius. Un appuntamento molto sentito che ogni anno rinnova la devozione e la gratitudine per il Beato francese noto come l’Apostolo dei neri, perché dedicò la vita all’evangelizzazione degli indigeni.

La festa è stata organizzata dal diacono don Giuseppe Cannizzo, Direttore dell’Ufficio Pastorale per le Migrazioni dell’Arcidiocesi di Catania, in collaborazione con il Sig. Milinte Rainald, presidente dell’Association des Immigrats Mauriciens della provincia di Catania. La celebrazione eucaristica si è svolta nel cortile dell’oratorio nel rispetto delle norme anti Covid-19 ed è stata presieduta da padre Antonio De Maria, rettore della Chiesa monumentale di San Nicola La Rena. Sono intervenuti per i saluti, il direttore dell’Ufficio Migrantes,  che ha portato i saluti dell’Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina, e il presidente Milinte. Alla celebrazione erano presenti anche i cavalieri templari di San Bernardo di Chiaravalle, fedeli italiani e mauriziani cristiani e indù.

Padre Laval è stato beatificato nel 1979 da Papa Giovanni Paolo II, sacerdote francese della Congregazione dello Spirito Santo, dopo alcuni anni di esercizio della professione medica a Port-Louis nell’isola Mauritius nell’Oceano Indiano, si fece missionario e condusse i neri, da poco liberati dalla schiavitù, alla libertà dei figli di Dio.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*