Serie C, al “Massimino” è 1-1 tra Catania e Paganese, a Guadagni, per gli ospiti, risponde per gli etnei Claiton

Inizia con un mezzo passo falso il nuovo torneo di serie C per il Catania di mister Giuseppe Raffaele che, dopo l’amara eliminazione mercoledì in Coppa Italia con il Notaresco, è incappato oggi pomeriggio al “Massimino” in un pareggio (1-1) con la modesta Paganese di Alessandro Erra quasi allo scadere dei tempi regolamentari. Squadra sicuramente ancora da completare ed assemblare quella di Giuseppe Raffaele ma che oggi, soprattutto nei primi 45′, ha fatto davvero poco davanti ad una Paganese ordinata e volenterosa e che, decimata dalle assenze, è riuscita a mantenere il vantaggio per oltre 70′, sfiorando la clamorosa vittoria al “Massimino”.

Campani in vantaggio già 15′ grazie ad un rigore trasformato dal mobilissimo Guadagni. Rossazzurri poco incisivi dopo lo svantaggio e poche davvero le occasioni da rete per i padroni di casa che si sono resi percolosi solo con un colpo di testa di Silvestri finito fuori.

Nella ripresa rossazzurri più determinati ed ingresso in campo di Manneh, Albertini, Vicente, Pecorino e Gatto, con la squadra che ha almeno cercato di ribaltare lo svantaggio. Il pari, però, è arrivato solo all’87′, dopo che gli ospiti avevano sfiorato il raddoppio in contropiede con Guadagni. E’ stato il nuovo arrivato in casa rossazzurra Claiton a siglare il pareggio con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nei minuti finali e nei 4′ di recupero i i campani hanno amministrato il pari e la gara si è chiusa sull’1-1 con un punto che certo non soddisfa mister Raffaele e la società etnea. Domenica per il Catania trasferta in casa del Monopoli.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*