Mercato domenicale in Via Papa Giovanni Paolo II a Randazzo, Anva Confesercenti: “Sito più dignitoso e idoneo al rispetto di sicurezza e salute”

“L’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri rende ancora più improrogabile il completamento delle procedure per garantire lo svolgimento del mercato domenicale di Randazzo nel nuovo sito individuato in Via Papa Giovanni Paolo II. Per primi abbiamo sostenuto la proposta dell’amministrazione comunale di mettere a disposizione un’allocazione definitiva più dignitosa, meglio attrezzata e soprattutto, più idonea a garantire il rispetto degli standard di sicurezza a tutela della salute pubblica, dei cittadini e degli stessi operatori”. Lo dichiara il referente Anva Confesercenti di Randazzo, Pietro Aci, presente alla riunione convocata dal sindaco assieme a Giuseppe Fichera di  Fiva Confcommercio e  al Comandante dei vigili Urbani, Collurà. Una lunga trattativa che ha visto impegnata anche la Confersercenti dell’area metropolitana di Catania con il neopresidente Claudio Miceli e il direttore Francesco Costantino.

“Una decisione condivisa, frutto di una proficua collaborazione e intesa raggiunta tra l’amministrazione comunale e le due sigle sindacali Anva Confesercenti e Fiva Confcommercio perché il tema della sicurezza e della salute è stata una nostra priorità – ha ribadito Pietro Aci – ci siamo mostrati sin da subito favorevoli alla proposta, ritenuta la migliore soluzione possibile per il contrasto all’abusivismo, in termini di legalità, incolumità. Lavoreremo, con la collaborazione degli operatori, per rendere il prima possibile questa allocazione fruibile al 100% – aggiunge Aci – Restiamo in attesa delle verifiche territoriali dei tecnici degli uffici tecnici dell’Amministrazione Comunale, approvate dall’ASP competente e dal Comando del Vigili del Fuoco, passaggi propedeutici alla presentazione al Consiglio Comunale”.

“Nel corso della riunione con il sindaco Sgroi è inoltre emersa la volontà dell’amministrazione comunale di acquistare il lotto di terreno di fronte l’area mercatale, antistante la scuola, per estendere l’area e realizzare un parcheggio, ricollocando tutti gli stalli in modo uniforme e meno dispersivo. Saranno, anche, aggiunti altri bagni ecologici in possesso della protezione civile e saranno messi a dimora nuovi alberi in modo tale da creare una barriera frangivento”. “Già da domenica prossima i randazzesi potranno testare i primi accorgimenti – prosegue – cogliamo l’occasione per invitare gli operatori mercatali di lasciare pulito il posteggio alla chiusura delle attività mercatali, pena la revoca del posteggio”. “Ci riteniamo soddisfatti per l’attenzione riservata ai sindacati in questo momento di emergenza sanitaria, auspicando un continuo e proficuo dialogo che possa far tornare alla normalità questo settore che è stato duramente colpito”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*