Cominciata la ripulitura dei graffiti che deturpano via Crociferi

I graffiti che deturpano via Crociferi

Tecnici specializzati della Catania Multiservizi, su disposizione del sindaco di Catania Enzo Bianco, hanno cominciato a ripulire i graffiti – una decina in tutto, due di grandi dimensioni – che deturpano la via dei Crociferi, Patrimonio dell’Umanità. L’intervento, che ha preso il via tre giorni fa sotto la supervisione del Servizio Manutenzioni del Comune e della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Catania e che riprenderà nei prossimi giorni, prevede l’applicazione di un gel non aggressivo per le superfici storiche che svolge una funzione emolliente sulle scritte eseguite con le vernici delle bombolette spray. Il prodotto mantiene in sospensione la vernice in maniera che essa non venga assorbita dalla pietra bensì dal gel stesso. Le operazioni sono state concluse da un lavaggio con acqua a bassa pressione che fa scivolare delicatamente via la vernice.

“La squadra dei tecnici della Multiservizi – ha detto l’assessore alle Mantenzioni Luigi Bosco –, ormai collaudata, è la stessa che ha già effettuato diversi interventi simili su altri monumenti della città, l’ultimo in ordine di tempo a metà gennaio sulla facciata della chiesa di San Nicolò l’Arena in piazza Dante”.

Gli interventi di ripulitura dei tecnici
Gli interventi di ripulitura dei tecnici

I lavori sono coordinati per quel che riguarda la Sovrintentenza dal direttore dell’Unità operativa architettonica Nicola Neri, con il restauratore Vittorio Di Blasi e per il Comune dal Direttore delle Manutenzioni, l’ing. Corrado Persico.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*