San Valentino, Festival dell’amore o dell’ipocrisia e del banale?

San Valentino

Oggi, 14 febbraio, fidanzati o sposati da anni, festeggeranno da qualche parte con la loro anima gemella, la loro compagna, il loro compagno, una festa diventata più che altro una esaltazione, come tante altre, del consumismo più sfrenato, oltre che dell’ipocrisia. Oggi sarà più facile fare bisboccia con le proprie compagne o compagni, regalando dal fiore al pensiero più costoso. Importante, però, che dietro al pensiero ci sia un vero sentimento e non la dilagante superficialità dei nostri giorni. Il 14 febbraio è anche occasione di riflessione per chi invece è solo e fa finta di stare bene da “single”, magari per non dare soddisfazione a se stesso e soprattutto agli altri.

Per San Valentino cuori, rose, baci, regali di vario genere ma soprattutto messaggi e promesse d’amore eterno tra le vittime, di ogni età, della galeotta freccia di Cupido. A parte le considerazioni su questa ricorrenza, San Valentino crediamo che rappresenti un giorno da vivere con la consapevolezza che l’amore con la A maiuscola è sempre il sentimento più sublime che un essere umano possa provare. L’importante è non offenderlo, non umiliarlo, non lasciarlo solo, ma coltivarlo giorno per giorno, attimo per attimo.

Comunque, un buon San Valentino a tutti…. e che trionfi sempre l’amore.

Ed ecco per tutti dei versi davvero stupendi.

Ho scelto te.
Nel silenzio della notte,
io ho scelto te.
Nello splendore del firmamento,
io ho scelto te.
Nell’incanto dell’aurora,
io ho scelto te.
Nelle bufere più tormentose,
io ho scelto te.
Nell’arsura più arida,
io ho scelto te.
Nella buona e nella cattiva sorte,
io ho scelto te.
Nella gioia e nel dolore,
io ho scelto te.
Nel cuore del mio cuore,
io ho scelto te.

(S. Lawrence)

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*