Accoltella, durante una lite, a Catania il contendente tentando di ucciderlo, rintracciato ed arrestato dalla Squadra Mobile

La Squadra Mobile di Catania ha arrestato Cristian Arcidiacono (cl.1986) responsabile di tentato omicidio, porto abusivo di arma da taglio, minacce e danneggiamento. Nel primo pomeriggio di ieri, personale della Sezione “Reati contro la Persona” è intervenuto in piazza Santa Maria della Guardia, nei pressi di un negozio di articoli sportivi dove era stata segnalata una persona ferita a seguito di lite.
Sul posto, gli agenti hanno riscontrato la presenza della vittima, un uomo di cinquant’anni il quale è stato immediatamente trasportato, a bordo di un’ambulanza, al Pronto Soccorso dove i sanitari, dopo avergli riscontrato ferite multiple da taglio penetranti alla spalla e all’emitorace, ne hanno disposto il ricovero.

Le immediate indagini condotte dai poliziotti hanno consentito di appurare che, poco prima, innanzi al negozio, era insorta una lite tra la vittima e il titolare; motivo del contendere era il materiale che l’accoltellato aveva ricevuto in prestito proprio dall’esercente del negozio sportivo. Mentre era in corso la colluttazione Cristian Arcidiacono, figlio del titolare, era intervenuto con un coltello, colpendo ripetutamente da tergo la vittima, procurandogli vistose ferite.
L’autore del tentato omicidio, immediatamente rintracciato, è stato condotto negli Uffici della Squadra Mobile e arrestato per tentato omicidio, porto abusivo di arma da taglio, minacce e danneggiamento.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*