Alla Sala Magma di Catania stasera la chitarra jazz di Vincenzo Di Vita

Nella foto il chitarrista Vincenzo Di Vita

Ancora un gradito ritorno alla Sala Magma di Catania, che con la rassegna “Fuorischemajazz&more@SalaMagma”, spin off del cartellone “Fuorischema”, sta deliziando il pubblico dell’esclusiva location di Via Adua 3 a Catania con ottimi appuntamenti jazz e non solo. Stasera 26 febbraio alle 21, è la volta di Vincenzo Di Vita, virtuoso della sei corde archtop già sulle assi del palcoscenico della Sala Magma nel 2002, quando suonò con il pianista Andrea Patti; nel 2005, sia da solista, sia in duo (con il sassofonista Alfio Maugeri); infine, sempre da solista, nel 2006.

Diplomato in teoria e solfeggio presso il liceo musicale “V. Bellini” di Catania, Di Vita ha proseguito gli studi di chitarra classica e a plettro nonché quelli di armonia classica.
Formatosi ai seminari di musica jazz di Siena, con conseguente superamento dei corsi di primo e secondo livello professionale, ha approfondito, come allievo del maestro Tommaso Lama, i corsi di chitarra jazz integrandoli con seminari sotto la guida di Joe Diorio e con ulteriori studi di armonia moderna e jazz applicati alla chitarra.

Vincenzo Di Vita ha al suo attivo numerosi concerti in diverse formazioni jazz e cameristiche di musica classica. Da qualche anno predilige la formazione di chitarra solo, con cui si è classificato fra i quattro finalisti di “Guitar Convention” (primo posto non assegnato) e premiato – come solista jazz – al concorso nazionale Amigdala.

Insieme a standard del repertorio afro-americano presenta propri arrangiamenti jazz di brani di varia provenienza oltre a proprie composizioni. Alterna l’attività concertistica – partecipando a festival jazz e non soltanto – con quella didattica.

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*