Controllo domiciliare della Polizia a Catania e sequestro di armi e munizioni

Nelle foto le armi e le cartucce detenute

Nell’ambito dei servizi predisposti dal Questore di Catania al fine della verifica della regolare detenzione delle armi anche alla luce della particolare attenzione dedicata dal legislatore con il recente D.l.vo 121/2013 che richiede l’accertamento della permanenza dei requisiti soggettivi previsti dalla legge per poter essere titolari di licenza e possessori di armi e munizioni, personale della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Catania ha proceduto al controllo domiciliare di C.F.P. classe 1954, pluripregiudicato.

Al controllo è emerso che risultava detenere le seguenti armi: 2 fucili e 2 pistole, regolarmente denunciate; 4 fucili e numerose munizioni (259 cartucce di vario calibro), illegalmente detenute.
Conseguentemente è stato deferito all’Autorità giudiziaria per il reato di cui all’Art. 38 TULPS e Art. 697 del C.P. e le armi e le munizioni illegalmente detenute sono state sottoposte a sequestro penale mentre quelle regolarmente denunciate sono state cautelarmente ritirate ai sensi dell’Art. 39 TULPS.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*