La selezione siciliana classe 2002 pronta per il Trofeo delle Regioni Kinder

La selezione siciliana 2002

Impegno e voglia di migliorarsi. Questi i due fattori che hanno caratterizzato il percorso di preparazione al Trofeo delle Regioni Kinder + Sport 2016 di Basket della selezione siciliana maschile classe 2002.
Dopo l’amichevole del 5 marzo vinta in terra calabra, l’Rtt Federico Vallesi traccia un bilancio del lavoro svolto, guardando in prospettiva i difficili impegni previsti dal calendario della prestigiosa manifestazione nazionale che quest’anno di svolgerà a Bologna dal 23 al 28 marzo.
“Abbiamo intensificato le attività rivolte alla selezione dei 2002 – spiega Vallesi – nonostante le notevoli difficoltà logistiche. Torniamo dalla buona prestazione dei ragazzi, che il 5 marzo hanno giocato contro i pari età calabresi. L’intenzione è quella di convogliare i singoli punti di forza dei nostri cestisti nelle dinamiche proprie di una squadra. Un lavoro certamente facilitato dal grande impegno dimostrato da ognuno di loro, nel migliorarsi ai raduni predisposti dal Comitato regionale, ma anche negli allenamenti con le rispettive società nel corso della settimana”.
Guardando al Trofeo delle Regioni, Vallesi aggiunge: “Partiremo il 22 marzo verso Bologna, dove ci attende un girone impegnativo, proveremo a giocarcela con le selezioni di Marche e Liguria ed a tenere testa all’Emilia Romagna. La partecipazione a questa manifestazione è molto importante per i nostri cestisti, che potranno confrontarsi con realtà differenti e, sotto tanti punti di vista, molto competitive. Un modo per rendersi conto dell’alto livello tecnico nazionale e, quindi, per continuare a migliorarsi”.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*