Robotica e automazione rivoluzioneranno la fabbrica del futuro

Robot Justin (Ph.EPA/SVEN HOPPE)

L’automazione industriale sta sostenendo la crescita esplosiva della robotica a livello mondiale. Entro il 2018 le vendite annuali di robot industriali arriveranno a circa 400.000 unità, con volumi quasi raddoppiati rispetto ai livelli attuali, secondo le ultime previsioni della International Federation of Robotics (IFR). Con la crescente digitalizzazione dell’industria, robotica e automazione diventeranno tecnologie chiave per le fabbriche intelligenti del futuro. Un esempio è l’avvento della collaborazione diretta, senza più barriere, fra uomini e robot. Sono questi i risultati di una recente indagine di mercato condotta da AUTOMATICA, il principale salone internazionale di automazione e meccatronica in programma a Monaco di Baviera, e dall’associazione VDMA Robotics + Automation.

L’Italia investe in robotica

L’Italia vanta una solida posizione come secondo mercato europeo per la robotica. Nel 2014 sono stati installati oltre 6.200 robot industriali, con un incremento del 32% rispetto all’anno precedente, posizionando il Paese al settimo posto della classifica mondiale per installazioni di robot. L’Italia era al sesto posto per numero di robot industriali, con una popolazione di 59.800 unità (2014). Il tasso di robotizzazione in Italia è elevato anche in rapporto alle dimensioni dell’industria manifatturiera: sono 155 i robot presenti ogni 10.000 addetti nel settore industriale. Con questa densità, l’Italia si colloca fra le prime dieci nazioni al mondo. Con previsioni di tassi di crescita annui delle installazioni di robot fra il 5% e il 10% fino al 2018, l’Italia manterrà la propria posizione di grande utilizzatore di robot.

AUTOMATICA è il salone internazionale di robotica e automazione e il principale appuntamento per i costruttori e gli utilizzatori di soluzioni di assemblaggio integrate, robotica, visione industriale e robotica di servizio professionale. La prossima edizione è in programma dal 21 al 24 giugno 2016 a Monaco di Baviera.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*