Final Six Coppa Italia, magro bottino ma grande esperienza per l’Ekipe Orizzonte

Martina Miceli e la sua squadra (Ph. Mimmo Lazzarino)

Un magro bottino per il settebello rosa etneo, nella Final Six di Coppa Italia di pallanuoto femminile, l’Ekipe Orizzonte, vincitrice delle edizioni 2012 e 2013, ha chiuso al sesto posto, con un bilancio positivo solo in fatto di esperienza come ribadito dal coach delle rossazzurre, Martina Miceli tirando le somme di una trasferta impegnativa. Per la cronaca il successo finale è andato alla formazione del Bogliasco davanti a Rapallo e Plebiscito Padova.

Le siciliane sono scese in vasca con una formazione molto giovane, conscia di avere ancora parecchio da imparare, il tecnico dell’Ekipe Orizzonte ha colto gli aspetti più significativi dell’opportunità avuta dalle proprie ragazze nella competizione appena conclusa: “Prendiamo le cose buone e le cose cattive ha detto Martina Miceli . Peccato soprattutto per la giornata domenicale, perché secondo me abbiamo chiuso questa Final Six in crescendo, dato che abbiamo fatto bene gli ultimi due tempi nelle prime due gare, mentre contro Rapallo siamo andate meglio fino a metà del terzo tempo. Poi l’uscita per limite di falli di Claudia Marletta, quando ci trovavamo sul 6-5 per loro, ha segnato la partita ed abbiamo subito un parziale di 10-0. Siamo rammaricate proprio perché era stata la prima partita di queste finali nella quale avevamo lottato gol su gol. È stata comunque, come avevo detto anche prima della Final Six, una esperienza molto importante per le nostre ragazze e ribadisco che mi prendo le cose positive, ben sapendo che questo non è il nostro livello. Sappiamo di poter giocare con tante giovani perché con loro c’è Tania Di Mario in campo, ma è normale che per delle quindicenni sia più facile farlo quando c’è una fuoriclasse come lei al loro fianco. In ogni caso devo ammettere che rispetto alla fase preliminare mi sono divertita di più, perché stavolta abbiamo provato a giocare. Abbiamo forse avuto un atteggiamento altalenante,  perché in diversi momenti siamo state troppo passive, però ci può anche stare e devo dire che a tratti abbiamo giocato pure una discreta pallanuoto, dando sempre l’anima a prescindere dai risultati. Quindi, qualcosa di positivo c’è e quello che spicca più di qualunque altra cosa è che hanno giocato tutte parecchio e ciò tornerà utile ad ognuna di loro. Hanno giocato da protagoniste e questa è una cosa che si ritroveranno in futuro”.

COPPA ITALIA – FINAL SIX – OSTIA CENTRO FEDERALE

1^ Giornata – venerdì 11 marzo
RAPALLO PALLANUOTO – BOGLIASCO BENE 7-7
C.S. PLEBISCITO PD – MEDIOSTAR WP PRATO 8-7
CITTA’ DI COSENZA – L’EKIPE ORIZZONTE 10-5

2^ Giornata – venerdì 11 marzo
MEDIOSTAR WP PRATO – RAPALLO PALLANUOTO 3-6
BOGLIASCO BENE – CITTA’ DI COSENZA 8-5
L’EKIPE ORIZZONTE – C.S. PLEBISCITO PD 4-15

3^ Giornata – sabato 12 marzo
CITTA’ DI COSENZA – MEDIOSTAR WP PRATO 11-16
BOGLIASCO BENE – L’EKIPE ORIZZONTE 11-2
C.S. PLEBISCITO PD – RAPALLO PALLANUOTO 6-7

4^ Giornata – sabato 12 marzo
L’EKIPE ORIZZONTE – MEDIOSTAR WP PRATO 7-13
RAPALLO PALLANUOTO – CITTA’ DI COSENZA 5-6
C.S. PLEBISCITO PD – BOGLIASCO BENE 8-9

5^ Giornata – domenica 13 marzo
RAPALLO PALLANUOTO – L’EKIPE ORIZZONTE 17-6
BOGLIASCO BENE – MEDIOSTAR WP PRATO 5-4
CITTA’ DI COSENZA – C.S. PLEBISCITO PD 7-12

Classifica
1. Bogliasco Bene 13
2. Rapallo 10
3. Plebiscito Padova 9
4. Mediostar Prato 6
5. Città di Cosenza 6
6. L’Ekipe Orizzonte 0

Albo d’oro

2012 Orizzonte Catania
2013 Orizzonte Catania
2014 Rapallo Pallanuoto
2015 Plebiscito Padova
2016 Bogliasco Bene

 

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*