Ancora furti di rame in città, sindaco Bianco: “Fatto gravissimo, bisogna denunciare”

“Catania non ne può più. E’ un fatto gravissimo, assolutamente intollerabile che ci siano ancora furti di rame. Bisogna denunciare, non sono accettabili gli atteggiamenti omertosi”. Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha commentato l’ennesimo furto avvenuto nella zona di via Vincenzo Giuffrida all’altezza di via Vitaliano Brancati.
I tecnici comunali e quelli della ditta che si occupa dell’illuminazione cittadina sono subito entrati in azione per il ripristino della rete elettrica affinché la zona non rimanga al buio un minuto in più del necessario.

“Chiedo al Prefetto – ha continuato il Primo cittadino – una riunione specifica del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica per combattere furti e vandalismi, ma occorre anche la presa di coscienza da parte dei cittadini perché segnalino questi episodi e collaborino con le Autorità. Purtroppo questo tipo di reato è diffuso anche nella nostra città e spesso è accompagnato da un comportamento omertoso. La collettività paga un costo sociale troppo alto: chi ruba il rame o le paline dell’Amt o le panchine di ferro, o i tombini, o le transenne, sta compiendo un  danno di tutti i catanesi”.

“Dobbiamo renderci conto – ha concluso il Sindaco Bianco – che non possiamo più voltare le spalle davanti all’illegalità. I Vigili Urbani e le Forze dell’Ordine vigilano e intervengono ma a volte questa loro azione non basta. Ecco perché lancio nuovamente un appello affinché perché sviluppino questi temi facendo nascere un confronto approfondito che conduca anche ad un inasprimento delle pene non tanto per il vantaggio economico ottenuto con il furto quanto per il danno sociale prodotto”.
Per segnalare situazioni sospette per quanto riguarda i furti di rame, è possibile telefonare anche al numero verde del Comune, 800339929, attivo 24 ore su 24. Oltre ovviamente ai normali numeri di emergenza come il 112 e il 113.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*