Lotta all’abusivismo commerciale, azioni congiunte di Vigili Urbani e Corpo Forestale

Controlli e squestri alla Fiera di Catania

Continua l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale voluta dal sindaco Enzo Bianco e messo in atto dal reparto Annona commerciale dei Vigili Urbani. Due importanti operazioni sono state effettuate da Vigili Urbani e Corpo Forestale. Per quel che riguarda l’attività di riordino della Fiera, seguendole direttive dell’assessore alle Attività Produttive, Angela Mazzola, agenti e ispettori annonari, nel corso di controlli diretti a individuare gli abusivi che occupano posti liberi da mettere a bando, hanno sequestrato un posto intero con relativa attrezzatura di supporto in metallo ad un abusivo che vendeva abbigliamento vario: pantaloni, giubbotti, gonne e pullover per un totale di 320 pezzi. All’abusivo sono stati elevati verbali pari a 308 euro.

All’operazione hanno partecipato 8 uomini del reparto Annona commerciale, tra agenti e ispettori, e 2 pattuglie e un furgone su disposizione del comandante Pietro Belfiore e del vicecomandante StefanoSorbino, diretti dal responsabile del Reparto annona Francesco Caccamo. Inoltre, in un servizio congiunto tra i Vigili Urbani e il Corpo Forestale sono stati effettuati due sequestri di agrumi, nella fattispecie 300 chili in totale di arance e mandarini, nella zona della Pescheria. Ai due abusivi sono stati elevati verbali nominativi pari a 6.000 euro. Gli agrumi sequestrati sono stati dati in beneficenza. Sono in corso indagini per stabilire la loro provenienza. L’operazione ha visto l’impiego di due pattuglie annonarie e due pattuglie di forestali più un furgone annonario.

Sequestro alla Pescheria
Sequestro alla Pescheria
di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*