Aumento tariffe Sostare, consigliere IV municipalità Buceti: “Amministrazione distante dai problemi della gente”

Sosta nelle strisce blu

L’adozione del nuovo contratto di servizio tra l’amministrazione e “Sostare”, che comporterà l’aumento dei tagliandi del 20 %, rappresenta l’ennesimo segnale che a Palazzo degli Elefanti non si tiene assolutamente conto dei problemi e delle esigenze dei cittadini e si vuole sistematicamente colpire il settore commerciale che da oggi, come se non fosse già abbastanza in crisi, dovrà subire quest’ulteriore danno. L’approvazione degli emendamenti hanno il solo effetto di “addolcire” una situazione che peserà non poco sulle spalle della collettività.

A gioire di aumenti e soste notturne sarà la grande distribuzione e tanti locali dei paesi dell’hinterland etneo. La movida catanese è già duramente colpita da normative e sanzioni che riguardano l’occupazione del suolo pubblico con centinaia di addetti ai lavori che avrebbero fatto volentieri a meno di questo ulteriore provvedimento. Evidentemente chi siede in Giunta non ha fatto tesoro delle esperienze passate ed ora il rischio immediato è quello di vedersi tante piccole attività a rischio chiusura per mancanza di clientela. A questo va aggiunto il pericolo dell’incremento della sosta selvaggia in tutte quelle zone che ancora non dispongono delle strisce blu.

Il consigliere della IV municipalità Erio Buceti
Il consigliere della IV municipalità Erio Buceti

“Come consigliere della circoscrizione di Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo – spiega Erio Buceti –voglio farmi promotore di una iniziativa che coinvolga tutte le sei municipalità cittadine per far sentire al Sindaco Bianco la voce di migliaia di catanesi che chiedono servizi ed infrastrutture adeguate, per rendere la città più sicura e vivibile, e che non hanno bisogno di aumenti che non danno la certezza di salvare una società in passivo a causa di scelte gestionali assolutamente discutibili”.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*