Conclusa, con una vera e propria festa del calcio, la decima edizione del “Trofeo Raciti”

L'inno nazionale

Molti non erano ancora nati, altri frequentavano la scuola dell’infanzia quando l’Ispettore di Polizia Filippo Raciti nel febbraio del 2006 perdeva la vita durante gli incidenti del tragico derby tra Catania e Palermo sacrificando la sua vita per gli ideali di giustizia e di rispetto delle regole, un gesto eroico che gli alunni delle scuole Parini e Leonardo da Vinci di Catania hanno voluto ricordare attraverso una semplice partita di calcio.

Sul campo in erba sintetica del Leonardo da Vinci le rappresentative maschili e femminili della scuola primaria e della scuola dell’infanzia hanno dato vita a gare entusiasmanti giocate all’insegna del puro divertimento e del rispetto di regole, compagni ed avversari. Una vera e propria festa del calcio, con tanto di sfilata solenne delle squadre, intonazione dell’inno nazionale, lettura della promessa e ricordo commovente del gesto compiuto dal poliziotto e papà Filippo Raciti. Poi tutti in campo a dare libero sfogo alla propria voglia di giocare per puro divertimento e per dare il giusto valore al rispetto della vita sapendo accettare le vittorie e le sconfitte che si alternano nel corso del tempo ma servono a formare i veri uomini e le vere donne del futuro.

La premiazione finale
La premiazione finale

Motivazioni condivise dagli organizzatori prof. Gianni Di Bella, delegato FIGC per le attività scolastiche, dalla preside Carmela Trovato dell’Istituto Parini, da Fr. Stefano Agostini direttore dell’Istituto Leonardo da Vinci e dai docenti che hanno contribuito all’organizzazione della decima edizione del Trofeo. Per la scuola Parini la docente coordinatrice Franca Manzi, coadiuvata dalle colleghe Marilisa Fiorino, Paola Liuzzo, Stefania Scriffignano e per il Leonardo il prof. Lorenzo Magrì con le docenti di primaria Benedetta Fraggetta e Cettina Palmisciano. Hanno diretto gli incontri Simone Drago ed Ivan Zinna componenti del Centro Federale e della delegazione FIGC di Catania. Equamente divisa la posta in palio, la scuola primaria del Leonardo si è imposta sia con le alunne che con gli alunni, per la scuola “media”, invece, sono state le ragazze ed i ragazzi della Parini ad aggiudicarsi entrambe le gare.

Il festoso terzo tempo
Il festoso terzo tempo

Tutti gli atleti hanno ricevuto un attestato di partecipazione all’evento e le singole squadre sono state premiate dal prof. Vito Rando, delegato regionale FIGC per le attività scolastiche. Particolarmente gradito è stato il cosiddetto “terzo tempo” con la condivisione tra tutti i presenti di una gustosa merenda allestita nell’Odeon dell’istituto ed organizzata dalle mamme della scuola primaria del Leonardo. E’ previsto nel mese di aprile un altro significativo appuntamento alla scuola Parini con la rivisitazione fotografica delle dieci edizioni e la consegna di una targa ricordo alla sig.ra. Marisa Grasso, vedova dell’Ispettore Raciti.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*