Ultima chiamata per la Rainbow nella semifinale play off di serie C contro il Cus Messina

Dimenticare Messina e ricordarsi qual’è la vera Rainbow. Due concetti semplicissimi che le ragazze del presidente Fabio Ferlito dovranno mettere in pratica, sabato 19 marzo alle 17.30 al PalaCatania, nella gara di ritorno della semifinale playoff del campionato di Serie B/C femminile di Basket contro il Cus Uni Me.

Si parte dal +1 per le messinesi ( 63 a 62 il risultato della gara d’andata ): Rainbow, dunque, costretta a vincere e, per certi aspetti, anche a convincere. Il risultato di Messina, infatti, può essere considerato a sorpresa, se è vero che nella regular season Marzia Ferlito e compagne hanno sempre dominato e battuto il Cus Uni Me.

I playoff, però sono un’altra storia e per la Rainbow, l’arrivo in finale, rappresenta l’obiettivo minimo della stagione come conferma il capitano Marzia Ferlito:« Non possiamo finire l’anno adesso. Dobbiamo vincere. Immaginavo che all’andata sarebbe stata una partita complicata, perché loro hanno un gruppo importante, lottano e vanno su tutti i palloni. Dobbiamo fare attenzione ai particolari. Saranno decisivi».

La prorità per fare bene, dunque, sarà proprio evitare gli errori della gara d’andata, anche se la Rainbow arriva alla gara del PalaCatania con qualche problema di formazione dovuto ai numerosi acciacchi. «Ci siamo preparate al massimo delle nostre possibilità – dichiara Gabriella Di Piazza, coach della Rainbow – abbiamo capito gli errori commessi a Messina e non sbaglieremo più. Purtroppo non stiamo attraversando un ottimo periodo dal punto di vista fisica. In questa settimana non siamo riuscite ad allenarci tutte insieme, come del resto per gran parte di questa stagione. La continuità del lavoro, in questo come in tutti gli sport, è fondamentale se si vuole ambire a palcoscenici importanti. Una cosa, comunque, è certa: ci faremo trovare pronte».

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*